CorSera – Elliott prova a trattenere Maldini: la proposta

Il fondo Elliott Management Corporation non vorrebbe perdere Paolo Maldini e gli ha offerto un altro ruolo per rimanere al Milan. Difficile che accetti.

Paolo Maldini offerta Elliott
Paolo Maldini (©Getty Images)

Le probabilità che Paolo Maldini rimanga al Milan a fine stagione appaiono molto basse. L’arrivo di Ralf Rangnick dovrebbe comportare l’automatico addio della leggenda rossonera.

Infatti, il manager tedesco approderà a Milanello con pieni poteri nell’area tecnica e ciò va a scontrarsi con quello che è l’attuale ruolo di Maldini. Lo storico numero 3 milanista ha sempre detto di voler avere un incarico operativo per prendere decisioni e accettare un ridimensionamento non è facile.

Secondo quanto spiegato dal Corriere della Sera, il fondo Elliott Management Corporation non ha proposto a Maldini una posizione semplicemente rappresentativa. Anche perché il rifiuto sarebbe stato automatico. Sul tavolo ci sarebbe, invece, un’offerta per un ruolo tecnico ma sotto Rangnick. Difficile che accetti.

Dopo due stagioni da dirigente rossonero, la sensazione è che a inizio agosto maturerà il divorzio. Il contratto è valido fino a giugno 2022, però verrà trovato un accordo per la risoluzione consensuale.

Sarebbe un grosso colpo di scena se Maldini rimanesse e collaborasse con Rangnick, che in tempi non sospetti ha definito “inadeguato per il Milan” e che ha criticato quando il tedesco ha commentato le voci sul suo arrivo in rossonero. Uno scenario che nessuno oggi ritiene concretizzabile.

LEGGI ANCHE -> Rebic e Vlahovic per il futuro: la strategia del Milan