Milan-Bologna, Pioli: “Siamo squadra. Ibrahimovic? Non l’ho capito”

Pioli dichiarazioni Milan Bologna
Stefano Pioli (Getty Images)

Stefano Pioli ha parlato ai microfoni di DAZN al termine di Milan-Bologna 5-1. Una vittoria molto importante nella corsa Europa League.

Queste le prime dichiarazioni del mister rossonero da San Siro: «La squadra si sta divertendo, si vede da come interpretano allenamenti e partite. Oggi abbiamo giocato un match di alto livello contro un avversario pericoloso. Stiamo bene, abbiamo consapevolezza e fiducia. Bisogna andare avanti così fino alla fine, non abbiamo centrato l’obiettivo ancora».

Zlatan Ibrahimovic non ha preso bene la sostituzione. Pioli spiega: «Ha detto qualcosa che non ho capito, è normale. Io devo gestirlo, giochiamo ogni tre giorni e viene da un infortunio. È un punto di riferimento per la squadra. Io devo gestire le forze di tutti».

Si passa a Franck Kessie, cresciuto tantissimo in queste settimane: «Un centrocampista moderno e completo, fa bene entrambe le fasi. A livello psico-fisico è in condizione eccellente, sta diventando un punto di riferimento per i compagni. È sempre dentro la partita e incita i compagni, deve proseguire così».

Pioli commenta l’atteggiamento e la condizione del gruppo: «Abbiamo lavorato bene durante la pausa, i giocatori sono stati disponibili. La testa comanda tutto. Siamo squadra e stiamo portando avanti i frutti del lavoro svolto. Avevamo il limite di non battere chi era davanti in classifica, certe vittorie ci hanno rilanciato mentalmente. L’eliminazione in Coppa Italia ci ha dato la svolta secondo me, una sconfitta che ci ha insegnato tanto».

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE -> Calhanoglu: “Gruppo da confermare. Gioco anche  per Pioli”