Gazidis ammette: “Con Rangnick incontro a ottobre. Arnault? Voci false”

Ivan Gazidis confessa incontro e contatti con Ralf Rangnick, ma ha poi preferito Stefano Pioli. Smentiti i rumors sulla cessione del Milan a Bernard Arnault.

Gazidis ammette incontro Rangnick
Ivan Gazidis e Ralf Rangnick

Nonostante i contatti con Ralf Rangnick, alla fine Ivan Gazidis ha deciso di confermare Stefano Pioli in panchina. L’amministratore delegato del Milan ha deciso di dare continuità, rinviando un’eventuale rivoluzione.

Intervistato dal quotidiano Tuttosport, l’ex CEO dell’Arsenal ha ammesso di aver parlato con altre persone prima di tenere Pioli: «Ho letto e sentito molto cose in sei mesi, molte imprecise. Quando a ottobre abbiamo deciso di cambiare Giampaolo, abbiamo analizzato diversi profili, alcuni ne abbiamo incontrati e uno era Ralf Rangnick. Tutti nell’area sportiva erano a conoscenza di queste opzioni, alla fine solo io l’ho incontrato, ma poi abbiamo deciso di prendere Pioli. Da lì in avanti ho tenuto contatti con Rangnick e altri potenziali candidati perché fa parte del mio ruolo».

Gazidis ha spiegato che Pioli era a conoscenza dei dialoghi con altri allenatori, ma ha reagito nel modo migliore. Lavorando sodo e guadagnandosi il rinnovo del contratto fino al 2022.

L’amministratore delegato del Milan ha anche smentito le indiscrezioni sulla possibile cessione del club a Bernard Arnault, miliardario francese a capo del gruppo LVMH: «Di solito lascio rispondere la proprietà, ma posso dire che non c’è nulla di vero».

Leggi anche -> Pioli rinnova col Milan: ingaggio e dettagli del contratto