Benatia e la clausola anti-Milan: il retroscena

Un clamoroso retroscena è stato svelato sulla cessione di Mehdi Benatia dalla Juventus all’Al Duhail. Il club bianconero avrebbe inserito una clausola che impedisce il trasferimento del difensore marocchino al Milan.

Benatia

Nella finestra di mercato invernale del 2019, la Juventus cedette Mehdi Benatia all’Al-Duhail. Il noto portale calciomercato.com, ha svelato un clamoroso retroscena riguardante questo trasferimento. La società bianconera avrebbe inserito una clausola che impedisce al club qatariota di vendere Benatia a diversi club: Milan, Inter, Napoli, Lazio, Roma e Paris Saint Germain.

Dai documenti analizzati si evince che l’Al-Duhail ha versato 8 milioni di euro alla Juventus più 2 milioni nel caso in cui si fossero verificate opportune condizioni contrattuali. Il Fifa Transfer Matching System che verifica tutti i trasferimenti di calciatori ha rilevato due violazioni del Regolamento sullo Statuto e il Trasferimento dei calciatori.

Dall’articolo 18 del presente regolamento si nota che nessun club deve stipulare contratti che diano la possibilità alla controparte di impedire e condizionare il trasferimento, il reclutamento o le performance della sua squadra. Pertanto una clausola del genere è considerata vietata, tanto che in caso di infrazione dell’Al-Duhail, il club qatariota dovrebbe pagare alla Juventus una cifra fissata a 5 milioni di euro.

Nel corso di un’intervista a Tuttosport, Benatia a fine 2019 ha dichiarato di essere stato vicino al Milan, ma l’Al-Duhail non ha voluto che si trasferisse.