Morales svela: “Al Milan con Rangnick, ecco la verità”

Massimo Morales doveva entrare nello staff di Ralf Rangnick al Milan. È proprio l’allenatore italiano a raccontare il mancato approdo in rossonero del tedesco.

Rangnick niente Milan motivi
Ralf Rangnick (©Getty Images)

Il Milan ha preferito la continuità con Stefano Pioli alla rivoluzione con Ralf Rangnick. Nonostante mesi di contatti diretti con il manager tedesco, alla fine il club ha deciso di proseguire con l’attuale allenatore.

Massimo Morales, tecnico italiano con molta esperienza in Germania (è stato il vice di Giovanni Trapattoni al Bayern Monaco), ha fatto delle rivelazioni interessanti a Radio Sportiva: «Avrei dovuto far parte dello staff di Rangnick al Milan, già da tempo sapevo che non sarebbe arrivata la fumata bianca e la scelta è stata sua. Rangnick ha ponderato bene tutto. Fare inizialmente il direttore tecnico è una scelta che non avrebbe voluto fare, voleva venire al Milan solo per tornare in panchina».

L’idea di Rangnick era di tornare in panchina, però la società rossonera ha cambiato piani. Morales ha aggiunto: «Voleva rimettersi in gioco solo da allenatore. Lui vuole avere carta bianca nella scelta dei giocatori e la conduzione del tutto, ha grandissima esperienza e bisogna accreditargli fiducia perché, senza volerlo incensare, la sua storia lo dimostra».

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Milan, Gazidis avvisa i tifosi: “Il nuovo stadio sarà unico”