Milan, Maxi Lopez racconta: “Ibra voleva spaccarmi la faccia”

Maxi Lopez, attaccante rossonero per 6 mesi nella stagione 2011-2012, ha rivelato un aneddoto sul suo trascorso al Milan: “Ibra voleva spaccarmi la faccia”.

Maxi Lopez
Maxi Lopez (Getty Images)

Maxi Lopez, attuale attaccante della Sambenedettese, ha rivelato un aneddoto curioso del suo trascorso al Milan. L’argentino, rossonero da gennaio a giugno 2012, ha giocato con Zlatan Ibrahimovic, con il quale ebbe un diverbio un po’ acceso. Intervistato da TycSports, Maxi Lopez ha raccontato: “Una volta dovevamo giocare al Tardini contro il Parma. Stoppai un pallone e lo calciai in area. Lì per lì non disse nulla, poi si voltò e mi urlò contro ogni cosa. Dio quante me ne ha dette. Voleva che lo servissi sui piedi. Io provai a difendermi dicendo che una palla del genere lo avrebbe messo in porta, ma nulla…”.

La questione sembrava finita, ma poi durante la settimana Ibrahimovic torna a parlare con Maxi Lopez: “Mi piace il carattere degli argentini, perché dite sempre la vostra. Ma la prossima volta ti spacco la faccia”.

Maxi Lopez e la trattativa Carlos Tevez

Maxi Lopez ha giocato solo 6 mesi al Milan, ma viene ricordato con affetto dai tifosi rossoneri, per la sua voglia di vestire la maglia rossonera. Nel gennaio 2012, il club rossonero stava trattando Carlos Tevez con il Manchester City, ma teneva pronta l’alternativa Maxi Lopez. Il centravanti argentino ha fatto di tutto per arrivare al Milan, tanto da attendere una settimana in hotel l’evolversi della trattativa con Tevez. Al fallimento della stessa a causa del blocco sulla cessione di Pato al Paris Saint Germain, i rossoneri presero Maxi Lopez.