Krunic-Diaz-Hauge, il Milan supera l’esame Celtic

La cronaca e il risultato finale di Celtic Glasgow-Milan, partita del Gruppo H valida per la prima giornata della fase a gironi dell’Europa League 2020/2021.

Celtic Milan risultato finale
Celtic-Milan (©Getty Images)

Il Milan vince 3-1 nella prima partita di questa edizione dell’Europa League 2020/2021. I rossoneri stendono il Celtic in Scozia e conquista i primi 3 punti della fase a gironi. Anche il Lille ha vinto contro lo Sparta Praga nell’altro match del gruppo H.

Europa League, Celtic-Milan: cronaca primo tempo

Il Celtic ha un approccio alla gara molto aggressivo, effettua un grande pressing quando il Milan manovra il pallone. Al 5′ conclusione in area di Ajeti murata da Romagnoli, poi sul tentativo di Ntcham da fuori area Donnarumma blocca facilmente. Gli scozzesi sicuramente meglio a inizio partita, mentre la squadra di Pioli commette qualche errore di troppo quando imposta.

Al 12′ reazione rossonera con un insidioso cross di Theo Hernandez sul quale Ajer è determinante nello spazzare il pallone dall’area. Al 14′ gol del Milan con Krunic, che di testa mette in rete sull’ottimo assist di Castillejo. Perfetto inserimento in area del bosniaco, alla prima marcatura con la maglia del Milan.

Il Celtic non molla, ma al 22′ Brahim Diaz ruba una palla importante e poi serve sulla corsa Ibrahimovic: in mezzo all’area c’è Castillejo libero, ma il cross di Zlatan viene intercettato e respinto. Il vantaggio ha dato maggiore brio al Diavolo, sicuramente più in partita rispetto ai primi minuti. La pressione dei padroni di casa è anche calata, dunque il possesso palla milanista è maggiormente efficace.

Al 37′ punizione di Theo Hernandez da posizione interessante, ma la barriera respinge. Al 42′ Brahim Diaz fa 2-0: entra in area e poi col destro incrocia bene battendo Barkas. Bella l’azione che ha portato alla marcatura del giocatore arrivato in prestito secco dal Real Madrid. Due minuti dopo lo spagnolo manca l’aggancio sul buon cross di Castillejo, controllando il pallone avrebbe potuto provare a segnare ancora. Nessun minuto di recupero, il primo tempo di Celtic-Milan finisce 0-2.

Europa League, Celtic-Milan: cronaca secondo tempo

Lennon mette subito dentro Christie ed Elyounoussi al posto di Griffiths e Welsh. Il tecnico scozzese si attende una scossa dai suoi giocatori. Al 51′ Laxalt col destro calcia dall’interno dell’area senza trovare la porta. Al 56′ ci prova Christie dalla distanza, pallone alto.

Il Milan cerca di gestire e di verticalizzare appena ha l’occasione. Sono gli scozzesi ad avere più in mano il pallino del gioco, però non riescono a fare male dalle parti di Donnarumma. Al 64′ Lennon inserisce anche Rogic al posto di Brown, un po’ deludente stasera. Un minuto dopo ammonito Laxalt per fallo evidente su Castillejo.

Pioli mette Bennacer e Rafael Leao per Kessie e Ibrahimovic. Al 72′ determinante Kjaer sul cross di Christie verso Ajer: il danese di testa anticipa l’attaccante avversario, pronto a mettere la palla dentro a pochi passi da Donnarumma se gli fosse arrivata. Il Celtic mette pressione al Milan, che ha abbassato molto il proprio baricentro.

Al 76′ tiro di Rogic deviato in corner da Romagnoli. Sull’angolo Elyounoussi da 1-2 con un colpo di testa che batte Donnarumma. Errore di Tonali in marcatura. Lennon toglie Ajeti e Laxalt per Klimala e Taylor. Al 79′ Pioli mette dentro Hauge e Saelemaekers per Diaz e Castillejo. Tre minuti dopo ammonito Tonali per un fallo a centrocampo. Poco dopo cartellino giallo anche a Donnarumma per perdita di tempo. All’88’ pure Saelemaekers ammonito per un intervento falloso.

Il Celtic all’assalto nel finale di match, il Milan fatica nell’impostare la propria manovra di gioco. Tre minuti di recupero concessi dall’arbitro. Nel secondo minuto Hauge fa 3-1 per i rossoneri battendo Barkas a tu per tu. Al triplice fischio finale il Diavolo può esultare per i 3 punti.