Celtic-Milan 1-3, pagelle e tabellino: Krunic-Hauge prima gioia, Tonali non si sveglia

Il Milan vince a Glasgow battendo 3-1 il Celtic. Prima gioia per Krunic e Hauge, segna anche Brahim Diaz. Ottime le prestazioni di Kessie e Ibrahimovic. Male Tonali. 

Hauge
Hauge (Getty Images)

PRIMO TEMPO

Nel primo tempo, parte bene il Celtic che ci prova prima con Ntcham e poi con Ajeti. Nel momento migliore degli scozzesi, il Milan passa in vantaggio. Cross dalla destra di Castillejo e colpo di testa in area di Krunic sul quale Barkas non arriva: 1-0 per la squadra di Pioli.

Il Milan prende fiducia ed pericoloso sull’asse Ibrahimovic-Hernandez. La difesa del Celtic è in confusione ed è tenuta a galla dal solo Ajer. Proprio con il tandem tra lo svedese e il terzino arriva la rete del raddoppio: Ibra lancia Hernandez che serve in area Brahim Diaz. L’ex Real Madrid controlla in maniera deliziosa e batte ancora Barkas.

SECONDO TEMPO

Nella ripresa è il Celtic che conduce la gara e ci prova con l’ex Laxalt: conclusione alta sopra la traversa non di molto. I padroni di casa fanno girare il pallone e cercano di impensierire un Milan che sembra aver staccato la spina. Sono i subentrati Christie ed Elyounoussi a impensierire maggiormente i rossoneri.

La squadra di Pioli non riesce a costruire nulla di incisivo, così è il Celtic ad accorciare le distanze al 76′ con un colpo di testa di Elyounoussi sugli sviluppi di un corner, anticipando un Tonali troppo molle. Il Celtic insiste alla ricerca del pareggio con numerose scorribande offensive sulle quali il Milan sbanda. È Ntcham l’ultimo ad arrendersi e ci prova con un tiro dalla distanza. I rossoneri chiudono però la gara con i due subentrati: Saelemaekers serve Hauge in contropiede, il norvegese batte Barkas e chiude la partita.

Celtic-Milan, voti e tabellino

Marcatori: 14′ Krunic, 42′ Brahim Diaz, 76′ Elyounoussi, 93′ Hauge

Ammoniti: 65′ Laxalt, 82′ Tonali, 83′ Donnarumma, 86′ Christie, 88′ Saelemaekers

Espulsi:

CELTIC (3-5-1-1): Barkas 6; Welsh 5 (dal 46′ Elyounoussi 6,5), Duffy 5,5, Ajer 6,5; Frimpong 6, Ntcham 6,5, Brown 5.5 (dal 64′ Rogic 6,5), McGregor 5, Laxalt 6,5 (dal 77′ Taylor 6); Ajeti 5.5 (dal 77′ Klimala 6); Griffiths 5 (Christie 6).

MILAN (4-2-3-1): G. Donnarumma 6; Dalot 6, Kjaer 6,5, Romagnoli 6, Theo Hernández 6; Tonali 5,5, Kessié 7; Castillejo 6,5 (dal 79′ Saelemaekers 6,5), Brahim Díaz 6,5, Krunic 6,5; Ibrahimovic 7

Celtic-Milan 1-3 pagelle

Donnarumma 6: partita da spettatore per larga parte del match, poi Elyounoussi lo gela a un quarto dal termine, con un colpo di testa sul quale però è incolpevole.

Dalot 6: il portoghese all’esordio cerca di non strafare e si limita a non lasciare sguarnita la difesa. Nel momento più duro per il Milan si sacrifica molto.

Kjaer 6,5: un muro di infinita personalità, guida la retroguardia da vero leader.

Romagnoli 6: lotta con le unghie e con i denti per far fronte alle scorribande offensive del Celtic.

Hernandez 6: il francese parte in sordina e soffre le discese di Frimpong, poi gli prende le misure ed esplode in tutta la sua forza offensiva, risultando determinante con l’assist a Brahim Diaz. Nel secondo tempo è stanco e si vede.

Kessie 7: partita sontuosa dell’ivoriano che domina a centrocampo con tutta la sua forza fisica e senza accelerare più di tanto (dal 65′ Bennacer 6: l’algerino si posiziona a centrocampo e riesce a mettere ordine, aiutando Tonali non ancora al meglio).

Tonali 5,5: il centrocampista arrivato dal Brescia è ancora troppo timido, non alza mai il ritmo e non si prende mai la responsabilità. Perde Elyounoussi sul gol dell’1-2. Deve ancora migliorare molto.

Castillejo 6,5: lo spagnolo si dimostra sempre imprevedibile quando scende, servendo degli ottimi cross. Da uno di questi nasce il gol di Krunic che sblocca la gara (dal 79′ Saelemaekers 6,5: entra per dare corsa e freschezza alla squadra e lo fa. Serve l’assist per il gol di Hauge)

Krunic 6,5: il bosniaco segna il primo gol con la maglia del Milan, poi però non aggiunge la qualità e la quantità di cui il centrocampo ha bisogno nel momento migliore degli avversari.

Brahim Diaz 6.5: lo spagnolo segnato un bel gol per il raddoppio, ma sbaglia anche tanto in termini di appoggio e controllo palla. Deve essere più continuo all’interno della gara (dal 79′ Hauge 6,5 entra e a freddo si perde Frimpong in marcatura, poi segna il primo gol in rossonero che chiude la gara).

Ibrahimovic 7: il centravanti incide anche stavolta anche se non segna. Tutte le azioni offensive partono da lui e portano la sua firma (dal 65′ Leao 6: entra senza incidere).

Pioli 6: il tecnico ha azzardato un folto turnover, poi toglie anche Ibrahimovic e Kessie a gara in corso, creando problemi di equilibrio alla squadra.

CELTIC-MILAN 1-3: KRUNIC-DIAZ-HAUGE