Rinnovo Milan-Donnarumma, si farà: la distanza su ingaggio e clausola

Il Milan e Gianluigi Donnarumma alla fine firmeranno un nuovo contratto. La società rossonera e Mino Raiola devono sistemare dei dettagli.

Donnarumma rinnovo Milan Raiola
Gigio Donnarumma (©Getty Images)

Il Milan vuole blindare Gianluigi Donnarumma e la sosta nazionali può essere l’occasione per accelerare la trattativa. Il contratto attuale va in scadenza a giugno 2021 e la dirigenza deve cercare di trovare quanto prima l’accordo.

Oggi La Gazzetta dello Sport spiega che i contatti con Mino Raiola proseguono in maniera abbastanza fluida. Il club rossonero ha messo sul tavolo un’offerta di ingaggio da 6,5 milioni di euro, mentre l’agente ne ha chiesti 7,5. Un’intesa a metà strada si può trovare.

La questione più spinosa è quella inerente la clausola di risoluzione che Raiola vuole inserire nel nuovo contratto. Il procuratore vorrebbe legarla alla partecipazione alla Champions League da parte della squadra. Invece il Milan preferirebbe legare Donnarumma al club senza contemplare ipotesi di cessione.

Il quotidiano sportivo nazionale scrive che le parti sono alla rifinitura di un accordo importante. Ci sono da limare alcune differenze, però alla fine un’intesa verrà raggiunta. Gigio vuole continuare a vestire la maglia rossonera e non pensa minimamente di lasciare il Diavolo a parametro zero nell’estate 2021. Prova riconoscenza verso il club nel quale è cresciuto ed è anche felice di giocarci. L’addio non è nei suoi pensieri.

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE -> Calciomercato Milan, duello con l’Inter per un difensore