Il giornalista attacca Ibrahimovic: “Maxi squalifica e ritiro, nessuna pietà”

Su Twitter l’attacco durissimo nei confronti di Ibrahimovic: “Dovrebbe fare come Zidane, ritirarsi dopo un’espulsione”

Ibrahimovic
Ibrahimovic (©Getty Images)

Zlatan Ibrahimovic è al centro di tante (inutili) polemiche social in queste ore. L’attaccante è stato preso di mira per un presunto atteggiamento razzista nei confronti di Lukaku perché lo avrebbe preso in giro sui riti voodoo. Chi ci è andato davvero giù pesante nei confronti dello svedese è Tommaso Labate, un giornalista del Corriere della Sera, di chiara fede nerazzurra.

Ieri sera, nei momenti più concitati della partita, ha scritto un tweet che, ancora ora, sta creando polemiche. Riportano un altro tweet in cui si faceva riferimento ai riti voodoo, Labate ha scritto: “Se fosse confermato, Ibrahimovic dovrebbe avere una maxi squalifica, smettere di giocare stasera e chiudere la carriera come Zidane, con un’espulsione. Si facciano tutte le verifiche del caso, ma poi nessuna pietà“. Parole a caso, sicuramente sputate fuori in un momento molto caldo della partita ma che, probabilmente, a freddo non ripeterebbe.

L’accusa di razzismo non esiste, Ibrahimovic per fortuna non si ritirerà e, si spera, non riceverà una maxi squalifica. L’errore più grave di Zlatan è stato il secondo giallo ingenuo, non da lui. Che è praticamente costato carissimo alla sua squadra. Nel post-partita si è scusato, ma non basta. Lui è un leader e deve essere tale, soprattutto nei momenti più difficili.