Sacchi sprona Romagnoli: “Non faccia solo il compitino”

Arrigo Sacchi, sulle colonne della Gazzetta dello Sport, parla del potenziale della rosa del Milan e sprona capita Romagnoli.

Arrigo Sacchi
Arrigo Sacchi (© Getty Images)

Al suo arrivo a Milano qualcuno lo etichettò come un pazzo, ma Arrigo Sacchi ha rivoluzionato il modo di giocare e intendere il calcio. L’ex tecnico di Milan e della nazionale italiana ha concesso un’intervista alla Gazzetta dello Sport, in edicola oggi, soffermandosi sul potenziale della rosa rossonera.


Leggi anche:


Le parole di Sacchi sui rossoneri

Il “Maestro di Fusignano” si sofferma a commentare la rosa rossonera, ecco alcuni stralci della sua intervista alla Gazzetta dello Sport:

Tomori

“Ha avuto un buon inserimento, tuttavia ha sofferto nei minuti finali di Bologna”.

Kessie

“A Bologna è apparso un po’ stanco, ma forse è il centrocampista più importante nel panorama italiano”.

Theo Hernandez

“A volte è impulsivo, ragioni di più, ma ha grandi doti fisiche”.

Calabria

“Ha trovato continuità, è diventato un esempio di generosità”.

Romagnoli

“Ultimamente sta facendo solo il compitino, nulla di più, è ora di crescere”.