Calciomercato Milan, riscatto Tomori | L’annuncio del Chelsea!

Il futuro di Fikayo Tomori è incerto, più avanti il Milan deciderà se esercitare il diritto di riscatto oppure farlo tornare a Londra. Intanto parla Tuchel del Chelsea.

Tomori Milan
Fikayo Tomori (©Getty Images)

Il Milan verso fine stagione si ritroverà a dover decidere se riscattare o meno il cartellino di Fikayo Tomori, un’operazione abbastanza onerosa. Servono, infatti, circa 28 milioni di euro per l’acquisto a titolo definitivo.

Sicuramente per il club rossonero sarà fondamentale la qualificazione in Champions League per sostenere tale investimento. Finora il difensore anglo-canadese sta convincendo con le sue prestazioni. Si sta rivelando un centrale abbastanza affidabile nonostante la giovane età e il fatto di essere arrivato da poco in una realtà completamente nuova. Ha saputo adattarsi rapidamente, una qualità non per tutti.


Leggi anche:


Mercato Milan, quale futuro per Tomori? Parla Tuchel

Tomori Milan
Fikayo Tomori, il Milan dovrà decidere se riscattarlo (©Getty Images)

Di Tomori ha parlato per la prima volta Thomas Tuchel alla vigilia della partita di Premier League tra Chelsea e Southampton: «Sinceramente non ho pensato molto a lui. Non perché non mi piaccia o non creda nel suo potenziale, ma perché non ne ho avuto il tempo. Attualmente sto pensando ai giocatori che ho a disposizione. Nelle prossime settimane e nei prossimi mesi discuteremo con la società dei calciatori mandati in prestito, compreso Tomori. Lui ha un potenziale importante, però ora non ci sto pensando».

L’allenatore dei Blues è concentrato sul fare gioco e risultati con la squadra attuale, solo più avanti parlerà con la dirigenza del futuro del difensore anglo-canadese. È una questione che verrà risolta verso fine stagione, quando il Milan si ritroverà a decidere se esercitare o meno il diritto di riscatto sul cartellino.

Il Chelsea ha deciso di fissare un prezzo di acquisto elevato proprio perché non era convinto di liberarsi di Tomori. Anche se con Frank Lampard non stava più giocando, la società riteneva che il giocatore avesse talento e sarebbe tornato utile in futuro. Paolo Maldini e Frederic Massara non sono riusciti a ottenere un ulteriore sconto sui 30 milioni inizialmente chiesti dai Blues. Dovranno versarne 28 se sceglieranno di comprare il cartellino.