Anche la Juve è in crisi: chiesto posticipo 4 mensilità ai calciatori

Come riportato da Sportmediaset, la Juventus ha richiesto ai suoi giocatori di accettare il posticipo di almeno quattro mensilità. 

Dirigenza Juventus
Dirigenza Juventus (©Getty Images)

Non buone le dinamiche attorno alla società della Juventus. Il club bianconero, similmente a quanto accaduto all’Inter con Suning, si trova in una difficile situazione economico-finanziaria. Per tale motivo avrebbe richiesto ai suoi giocatori di accettare un posticipo delle mensilità di marzo-aprile-maggio e giugno 2021.

La crisi economica da pandemia ha sicuramente messo in difficoltà il mondo del calcio, e soprattutto quelle società che si sono sbilanciate parecchio in termini di ingaggi ai calciatori. La Juventus, proprio in questo momento, si trova in una duplice situazione difficoltosa dato che l’economia del club potrebbe andare incontro ad ulteriori gravi perdite con la mancata qualificazione alla prossima Champions League.

Come sottolineato da Sportmediaset, la società di Agnelli non deve fare i conti soltanto con l’eclatante ingaggio di Cristiano Ronaldo (31 milioni annui), ma anche con gli alti emolumenti da corrispondere a Dybala (7.3 milioni), Rabiot e Ramsey (7 milioni per entrambi).

La Juventus, al contrario dell’Inter – che ha chiesto la rinuncia di due mensilità ai suoi giocatori – ha optato per un posticipo, come già accaduto nel marzo dell’anno scorso quando in panchina sedeva Maurizio Sarri.


Leggi anche:


Crisi Juventus: ecco perchè il colpo Donnarumma è complicato

La questione ingaggi pesa e non poco sulla già precaria economia della Juventus. Eppure, non si placano le voci di mercato secondo le quali il club bianconero preme per strappare Gianluigi Donnarumma al Milan.

Un vero paradosso. Lo scoop di mercato afferma addirittura che la Juventus sarebbe pronta a mettere sul piatto un ingaggio di 10 milioni di euro per il 99 rossonero – cifra richiesta da Raiola.

Donnarumma Juve Milan
Gianluigi Donnarumma (©Getty Images)

Un affare poco credibile data la situazione attuale. Il club di Agnelli, per potersi permettere il colpo Donnarumma dovrebbe vendere gran parte dei suoi calciatori, soprattutto quelli a cui corrisponde degli stipendi esorbitanti e poco consoni alla situazione finanziaria del calcio attuale.

Molto, come affermato da tanti, dipende dalla Champions League. Chi tra Milan e Juventus approderà nella massima competizione europea sarà agevolato nella trattativa con Mino Raiola per Gigio Donnarumma. Anche se, secondo le ultime notizie, il portiere rossonero sarebbe sempre più vicino al rinnovo col Milan.