Moviola Atalanta-Juve: gol di Kulusveski da annullare, manca un rigore

La moviola di Atalanta-Juve: la rete di Kulusevski andava annullata per un fallo ad inizio azione, manca anche un rigore agli orobici

Cuadrado Gosens

Subito polemiche nella finale di Coppa Italia tra Juventus e Atalanta. Ci sono diversi dubbi sul gol con cui i bianconeri si sono portati in vantaggio. Sono furiose le proteste dei giocatori atalantini sulla rete siglata al 31′ da Dejan Kulusevski. L’esterno svedese, servito da McKennie, riceve e segna con uno il suo classico sinistro a giro sul secondo palo ma ad inizio azione potrebbe esserci un fallo.  

Cuadrado interviene su Gosens. Il difensore prende prima il pallone e poi anche l’esterno nerazzurro. Il gol viene comunque convalidato a seguito del silent check del VAR. Il fallo sembra abbastanza chiaro: anche se prende prima la palla, c’è un piede a martello che è sempre pericoloso e da punire. Non in questo caso. Ma non è finita perché c’è un altro episodio pro Juve in questo primo tempo. Matteo Pessina si inserisce in area di rigore e viene abbattuto da dietro da Adrien Rabiot: l’arbitro fa il segno della palla, ma dal replay appare evidente che il francese non prende mai il pallone ma va soltanto sull’uomo. Anche in questo caso, nessun intervento da parte dell’arbitro che fa continuare.