Inter, Eder attacca Suning: “In Cina non siamo stati pagati”

Eder, ex attaccante di Inter e Jiangsu, si sfoga su Twitter contro Suning per non aver pagato gli stipendi quando giocava in Cina.

Eder
Eder (©Getty Images)

L’Inter ha vissuto dei momenti non facile a livello finanziario. Nonostante la solidità della proprietà Suning, dalla Cina è arrivato uno stop del Governo alle spese non strategiche per l’economia nazionale.

La famiglia Zhang ha dovuto obbedire, ma al contempo è stata “costretta” a chiedere il rinvio dei pagamenti degli stipendi dei giocatori. Ha chiesto anche al Real Madrid di poter pagare in un altro momento la prima rata dell’acquisto di Achraf Hakimi. Senza dimenticare che dopo la vittoria dello Scudetto è stato domandato ai calciatori il taglio di due mensilità, ipotesi rifiutata.

In questi giorni l’accordo con il fondo Oaktree Capital ha permesso di avere liquidità per circa 275 milioni di euro. Una vera boccata d’ossigeno per le casse del club nerazzurro.

Eder non pagato da Suning allo Jiangsu

Eder Citadin Martins, noto semplicemente come Eder, sul suo profilo ufficiale Twitter ha commentato così la notizia del prestito arrivato all’Inter: «Spero che i soldi arrivino anche per noi del Suning FC. E spero che all’Inter non succeda come a noi (la proprietà dei club è la stessa) che dopo aver vinto il campionato cinese a dicembre, il club non ci ha pagato 8  mensilità intere e le tasse su quelle precedenti».

Eder, ex attaccante dell’Inter, aveva militato nello Jiangsu Suning FC (oggi Jiangsu FC) e con la squadra cinese aveva vinto l’ultimo campionato. Il primo successo in Super League per il club di proprietà della famiglia Zhang. Tuttavia, nonostante il trionfo in campionato, è stato poi annunciata la sospensione di tutte le attività sportive a causa delle difficoltà finanziarie.

Come raccontato da Eder, Suning non ha provveduto a pagare gli stipendi dei calciatori per ben otto mensilità. Ci sono arretrati che spera di ricevere. Ora si è trasferito in Brasile nel San Paolo, allenato da Hernan Crespo, però continua a seguire le vicende dell’Inter e della famiglia Zhang. Normale il suo sfogo social, vista la situazione che ha vissuto in Cina.