Caldara, primo sondaggio dalla Serie A: il piano del Milan

Il Genoa starebbe pensando a Caldara per rinforzare la propria difesa. Ecco quello che potrebbe essere il piano del Milan per la sua cessione

Caldara
Mattia Caldara (©Getty Images)

Il Milan dovrà risolvere un po’ di dubbi in merito ad alcune situazioni di calciomercato. Le più urgenti, oltre ai riscatti, sono la sistemazione dei rientri dal prestito. Uno su tutti: Mattia Caldara, che non verrà riscattato dall’Atalanta (dopo due anni difficili più da infortunato che in campo). Il difensore centrale, a meno di clamorosi colpi di scena, non farà parte della rosa di Stefano Pioli dell’anno prossimo. Considerate i suoi problemi fisici, è una scommessa che il club, almeno fino ad oggi, non ha intenzione di fare. Ecco perché si cercano acquirenti: non sarà semplice, ma pare che qualche primo sondaggio sia già arrivato.

Come riportato da Il Secolo XIX, ci sono delle possibilità che Pioli valuti Caldara durante il ritiro, ma nel frattempo il Genoa sta monitorando la sua situazione. Il club di Enrico Preziosi, che ha la necessità di ricostruire la squadra dopo un anno molto difficile, starebbe pensando all’ex orobico per rinforzare la propria difesa. Il calciatore ha un contratto con il Milan ancora lungo fino a giugno 2023, ecco perché la società di via Aldo Rossi ha comunque una buona possibilità di far cassa.

Certo, non potrà ambire a grosse cifre (nemmeno vicine ai 35 milioni dell’acquisto dalla Juve), ma una buona somma sì, magari poco sotto i 10 milioni. Il valore del difensore è drasticamente calato a causa dei suoi problemi fisici, quindi piazzarlo ad una buona somma non sarà semplice. La questione potrebbe sbloccarsi con un nuovo prestito con diritto di riscatto, con la speranza che stavolta riesca a trovare un minimo di continuità.