Milan, conferenza stampa Pioli: le dichiarazioni dell’allenatore

La conferenza stampa di Stefano Pioli. Il tecnico del Milan parla per la prima volta ai giornalisti in vista della nuova stagione

Pioli Conferenza
Pioli Conferenza (AcMilan.com)

E’ tutto pronto per la prima conferenza stampa di mister Stefano Pioli. Il tecnico del Milan parla ai giornalista in vista del nuova stagione, che vedrà la sua squadra lottare per il campionato ma anche per la Champions League.

Segui con MilanLive.it la conferenza di Pioli:

Nuovo inizio – “Ci siamo goduti la vittoria contro l’Atalanta per pochi giorni poi si è pensato al futuro. E’ evidente che abbiamo fatto qualcosa di buono ma ora si pensa al futuro. Oggi è un altro giorno ed è emozionante.- Sarà bello vedere i miei giocatori. Siamo di nuovo qui e la nuova stagione inizierà presto, vorremmo essere ancora protagonisti”.

Estate tra mercato e preparazione – “Vogliamo che il Milan sia competitivo. Dobbiamo crescere e migliorare, alzando il livello della squadra. Preferirei avere La Rosa tutta adesso ma so come funziona il mercato. Speriamo di tornare alla normalità con i tifosi allo stadio. Noi dobbiamo confermarci e dimostrare di potercela giocare con tutti. In Italia saremo sempre 7 le squadre che battaglieranno. In Champions vogliamo sorprendere”.

Tra Kessie e Calhanoglu – “Kessie può crescere e sappiamo quanto può essere importante. L’ho sentito, è sereno e motivato. Calhanoglu? Sono legato a tutti i giocatori che ho avuto. Tutti hanno dato tanto. Sappiamo cosa ci manca, abbiamo bisogno di giocatori di qualità”.

Champions – “Sarà il campo a determinare il successo della nostra stagione. C’è tempo, dobbiamo prepararci e completare la squadra”.

Capitano – “E’ Romagnoli ma la forza della squadra è l’avere più capitani. Stabiliremo chi saranno i vice, ma siamo tranquilli”

Nuovo trequartista? “Serve qualità, avremo un sistema fluido e cambieremo le posizioni. Non mi interessa una posizione. A me interessa che sia di qualità e che voglia il Milan”.

Ibra? – “L’ho visto sereno e motivato. Fra una decina di giorni dovrebbe tornare a correre. Calabria sta bene, l’ultima visita è andata bene, non starà tanto fuori. Bennacer ci sarà fin da oggi”.

Calhanoglu – “Bisogna guardare avanti, sono legato a lui ma pensiamo alle nostre cose”.

Tomori – “Ha dimostrato caratteristiche importantissime. Mentalità fortissima, a me piacciono i giocatori che non chiedono tanto ma che danno il 110% in campo. Grande investimento. Ha dimostrato di essere molto importante”.

Sfida tra mister – “Dispiace che non ci sia Conte. Il livello sarebbe stato ancora più alto. Confrontarsi significa crescere”.

Rinnovo Kessie? – “Io non faccio i conti, so cosa pensiamo tutti di Franck. Lui sta bene con noi, altro non posso dire”.

Infortuni – “E’ stata una stagione complicata e lunga. Faremo una preparazione più mirata. Anche questo è un obiettivo”.

Maignan – “Abbiamo preso un ottimo portiere, molto motivato. Arriverà carico e pronto”.