Post Calhanoglu: il punto sul trequartista

Il punto sulla trequarti in Casa Milan. Sono principalmente tre i calciatori, candidati a prendere i posto di Hakan Calhanoglu. Difficile Isco

Hakim Ziyech
Hakim Ziyech (© Getty Images)

In casa Milan le idee sono chiare. I rossoneri, come era prevedibile, sono stati fin qui, la squadra più attiva sul calciomercato. C’era tanto da fare e Massara e Maldini hanno risposto presente fin da subito ma i calciatori che devono varcare i cancelli di Milanello sono ancora parecchi.

Prima è stata la volta di Mike Maignan, chiamato a sostituire Gianluigi Donnarumma, poi dei riscatti di Fikayo Tomori, per il quale si sono versati nelle casse del Chelsea, più di 28 milioni di euro, e di Sandro Tonali.

Le prossime ore saranno così quelle di Olivier Giroud. La trattativa per il francese ha subito dei rallentamenti ma il Milan ha da tempo scelto lui come vice-Ibrahimovic. Arriverà all’inizio della prossima settimana: se non dovessero esserci rallentamenti svolgerà le visite mediche già lunedì ma il mercato, come detto non può fermarsi.

Casting trequartista

Servono altri rinforzi a partire dal trequartista. Hakan Calhanoglu non è ancora stato sostituito: la parola d’ordine per farlo è una, qualità. Stefano Pioli, nel corso della conferenza stampa di presentazione non ha fatto nomi ma ha chiesto attaccamento alla maglia e appunto qualità.

I prossimi giorni, oltre ad essere quelli di Giroud, saranno anche quelli di Brahim Diaz. L’accordo con il Real è stato praticamente trovato, sulla base di un prestito oneroso, con diritto di riscatto e contro-riscatto. Nessun dubbio, a breve il trequartista riabbraccerà Pioli ma non sarà l’unico. Per La Gazzetta dello Sport è corsa a tre per ereditare la numero dieci di Hakan Calhanoglu.

C’è Sabitzer, anche se – scrive il giornale – “forse considerato un po’ lento ma comunque con una certa esperienza a livello internazionale”. Il contratto in scadenza il prossimo 30 giugno può certamente favorire la trattativa. “Poi ci sono Tadic e Ziyech, per non parlare del sogno Isco, che però costa talmente tanto anche a livello di ingaggio da restare un sogno”. La Gazzetta, dunque, sembra escludere l’arrivo del fantasista spagnolo. Noi sottolineiamo, anche, che nei giorni scorsi sia Tadic che l’Ajax hanno escluso un addio.