Milan-Modena, da Leao a Pobega: tra campo e mercato

Alcuni calciatori sono chiamati a convincere Stefano Pioli più di altri. Un’altra prova convincente di Pobega spazzerebbe via ogni dubbio. Sotto osservazione anche Leao, Hauge e i nuovi arrivati

Rafael Leao
Rafael Leao (© Getty Images)

Il Milan è pronto a scendere in campo contro il Modena, alle ore 17.00, per la seconda amichevole stagionale. Sarà l’ultima partita senza i nazionali, impegnati all’ultimo Europeo. Lunedì, come è noto faranno ritorno alla base Maignan, Giroud e Ante Rebic (per Simon Kjaer potrebbe esserci qualche giorno di riposo in più).

Prima da dieci

Nella sfida contro la squadra di Attillio Tesser si rivedranno pressoché gli stessi calciatori ammirati già contro la Pro Sesto. C’è molta curiosità per rivedere Brahim Diaz con la maglia rossonera, questa volta alle spalle ci sarà il numero dieci, e inevitabilmente peserà un po’ di più rispetto alla passata stagione. Guiderà la trequarti fin dal primo minuto.

Al fianco dello spagnolo si alterneranno Castillejo, Saelemaekers, Krunic e Hauge. Lo spagnolo proverà a dare tutto ma difficilmente cambierà il giudizio da parte della società che vorrebbe cederlo. Sulla trequarti potrebbe agire anche Rafael Leao, ma inizialmente giocherà in avanti.

Gli interrogativi attorno al portoghese sono tanti. Lui sì che è chiamato a convincere Pioli a puntare ancora forte su di lui. Il suo agente si sta muovendo, proponendo il suo assistito soprattutto in Inghilterra, ma se non dovesse arrivare un’offerta da almeno 30 milioni non farà le valigie. Questo spingerebbe fuori Hauge sempre molto apprezzato in Germania e Inghilterra.


Leggi anche:


Pobega verso la conferma

A centrocampo ci sarà ancora Tonali-Bennacer, i titolari in attesa del ritorno di Kessie, ma la lente di ingrandimento è sui progressi di Tommaso Pobega, che vuole spazzare via ogni dubbio con un’altra prova convincente dopo quella con la Pro Sesto. Giocherà, molto probabilmente il secondo tempo, e avrà modo per prendersi ancora un altro po’ di Milan. Oggi, poi, ci sarà il debutto anche di Ballo-Touré, che subentrerà a Theo Hernandez. Il francese completerà il reparto difensivo con Gabbia, Tomori e Romagnoli, alle spalle di Tatarusanu.

Dovrebbero arrivare i primi minuti di gioco anche per Davide Calabria, pienamente recuperato. Molto probabilmente ci sarà spazio anche per Caldara e Conti, ma entrambi sono con le valigie in mano.