Milan, Pioli: “Per Tonali è solo l’inizio. Scudetto? Mi piace che i miei giocatori ne parlino”

Le parole di Stefano Pioli ai microfoni di Sky dopo la vittoria per 2-0 contro il Venezia, nella gara valida per la quinta giornata di campionato

Pioli Milan Sky
Stefano Pioli a Sky Sport

Il Milan ha battuto per 2 reti a 0 il Venezia. Decisivi i gol nella ripresa di Diaz ed Hernandez, ma fondamentali si sono rivelati soprattutto i cambi effettuati da Pioli, che ha inserito proprio Theo e Saelemaekers, oltre Tomori, che hanno dato la scossa ai rossoneri nel secondo tempo.

Così il tecnico emiliano nel post partita ai microfoni di Sky“Giusto che ci siano 5 sostituzioni nel calcio di oggi perché i giocatori convocati sono circa 22-23. Mi è piaciuta molto la squadra, ovviamente non segnando subito dai fiducia agli avversari. Non avevo bisogno della prestazione di stasera per sapere di avere una rosa importante. Dispiace solo non avere tutti a disposizione. Venezia è venuto a giocare la sua partita, si è chiuso bene. Diaz? Ha sempre creduto nelle sue qualità, lo scorso anno si è adattato al calcio italiano. È un trequartista puro che fa dell’inserimento la sua arma migliore. Ha tanta voglia di lavorare assieme ai suoi compagni”


Leggi anche:


Pioli: “Felice che i miei giocatori sognino lo Scudetto”

Continua così l’intervista al mister del Milan: “Il lavoro che stiamo facendo con attaccanti e centrocampisti è fondamentale, basta vedere le corse all’indietro di Leao e Rebic. Dobbiamo continuare così. Leao? La cosa più bella è stata ritrovare i giocatori l’8 luglio migliorati e più consapevoli nei propri mezzi. Ha 21 anni e questo campionato è il più difficile dal punto di vista tattico. Rafa, Tonali, Diaz, Krunic continuano a migliorare giorno dopo giorno. Leao può saltare chiunque in qualsiasi momento e questo è un grande vantaggio per noi. Tonali? Parlo costantemente con i miei giocatori durante la settimana. Sandro ha sempre lavorato tanto e bene e ora finalmente sta dimostrando i suoi mezzi. È completo, ha qualità e intelligenza. Questo è solo il punto di partenza, deve superare ancora tante tappe”

Hernandez sogna lo Scudetto, il pensiero di Pioli“Non so se ci sono rose superiori al Milan in Italia. Sicuramente c’è qualche squadra più esperta, questo può essere un limite per noi ma anche un vantaggio perché abbiamo più stimoli. Non posso che ringraziare la società per la rosa che mi ha messo a disposizione. Ci aspetta ancora un tour de force e abbiamo bisogno di tutti. Mi piace sentire quando i miei giocatori dicono che vogliono vincere. Questo entusiasmo e questa empatia trovata con i tifosi va cavalcata. Ogni allenamento ed ogni partita è importante per la nostra crescita. Se i miei giocatori pensano di vincere lo Scudetto, che si impegnino al massimo per raggiungere l’obiettivo”.