Spezia-Milan, il retroscena: Calabria ha “salvato” Brahim Diaz

Episodio simpatico e singolare accaduto ieri durante Spezia-Milan, in particolare dopo la rete del 2-1 rossonera.

Brahim Diaz e Calabria
Brahim Diaz e Calabria (Getty Images)

Euforia totale per il Milan ieri con la vittoria sofferta sul campo dello Spezia. Un match che sembrava destinato al pareggio, anche con un pizzico di sfortuna, ma che invece ha visto il Diavolo reagire da grande squadra e trovare il sigillo della vittoria al 90′.

E’ stato ancora una volta Brahim Diaz l’uomo della provvidenza, come contro il Venezia: una rete che ha scatenato la gioia dei milanisti in campo e fuori. Ma è accaduto anche un episodio particolare subito dopo il gol del classe ’99 spagnolo.

Oltre al buffetto particolare di Alessio Romagnoli, che nell’esultare è stato catturato dalle telecamere prendersela con il naso di Brahim, anche Davide Calabria è stato protagonista di un gesto non di poco conto. Il numero 2 rossonero ha letteralmente “salvato” il compagno.


Leggi anche > Spezia-Milan 1-2, le pagelle della Gazzetta


Dopo la rete della vittoria, Brahim Diaz sembrava pronto ad esultare togliendosi la maglia. Un gesto di pura gioia che però è considerato anti-sportivo dal regolamento arbitrale. Diaz infatti sarebbe andato incontro ad un’ammonizione gratuita, figlia dell’euforia del momento.

Calabria invece, da leader della squadra qual è, si è quasi immolato gettandosi sul compagno ed evitando che si togliesse la suddetta maglia. Il terzino lo ha convinto in pochi secondi a non esultare in quel modo, salvandolo così da un cartellino giallo che avrebbe potuto pesare in futuro nel conteggio delle diffide.

Un gesto apprezzato anche dai fanta-allenatori che hanno acquistato e schierato Brahim Diaz nella loro squadra. Una ammonizione infatti, soprattutto dopo la rete segnata, avrebbe fatto calare di qualche punto il rendimento dello spagnolo creando un ‘danno’ nella giornata di Fantacalcio.