Milan, da esubero a risorsa: cambia il futuro di Castillejo

La dirigenza rossonera potrebbe bloccare la partenza dell’esterno. Stefano Pioli potrebbe avere bisogno del contributo di Castillejo in questa stagione.

Quella del Milan ieri è stata una vera e propria impresa. La vittoria col Verona ha dato molte indicazioni al mister Pioli e una di queste potrebbe essere anche in chiave mercato.

Castillejo
Castillejo (©Getty Images)

I rossoneri, sotto di due reti al termine del primo tempo, sono riusciti ha rimontare la sfida e a portare a casa tre punti importantissimi per la classifica. Un ruolo decisamente importante in questa remuntada ce lo ha avuto lo spagnolo Samu Castillejo. L’ex Villareal è entrato al posto di uno spento Saelemaekers all’inizio del secondo tempo ed è stato determinante.

A un quarto d’ora dalla fine de match si è procurato il rigore del 2-2, poi realizzato da Frank Kessie, e tre minuti più tardi ha propiziato il gol del 3-2 con un cross insidioso in area che ha causato l’autorete di Gunter. Un impatto incredibile sul match per il classe 1994 che in estate era praticamente fuori dal progetto, come affermato da lui stesso al termine del match. Castillejo si è preso una bella rivincita ieri a San Siro, mettendo in dubbio ora anche la sua cessione nel mese di gennaio.


Leggi anche:


Castillejo può rimanere

A complimentarsi con il centrocampista è stato lo stesso allenatore Stefano Pioli al termine dei novanta minuti. Il tecnico emiliano, visti i problemi fisici di Kessie, che ha appena iniziato il percorso di riabilitazione e ne avrà almeno per tre settimane, potrebbe decidere di puntare forte su di lui e bloccare una sua eventuale cessione nel mercato di gennaio, cessione alla quale ormai Castillejo sembrava destinato.

Lo spagnolo è stato vicino a diversi club nei mesi estivi ma alla fine è rimasto a Milano. Nonostante il Getafe sia ancora sulle sue tracce, la dirigenza potrebbe alla fine decidere di trattenerlo per avere un’arma in più in questa stagione sulla trequarti. E visti anche i tanti indisponibili in questa fase della stagione, la scelta non sarebbe affatto sbagliata.