Milan grandi firme: Pioli dà il via alla stagione dei rinnovi

Il Milan entro fine anno vuole blindare diversi personaggi della propria squadra, partendo dall’accordo con mister Pioli.

Il futuro di un club si pianifica e si programma partendo dai punti fermi, da coloro che sono considerati all’unanimità degli elementi centrali nel progetto tecnico.

Pioli e Romagnoli
Pioli e Romagnoli (©LaPresse)

Ecco perché il Milan, prima di pensare a nuovi innesti ed al mercato che sarà, vuole innanzitutto risolvere le questioni contrattuali il prima possibile. Come scrive oggi la Gazzetta dello Sport, entro fine anno dovrebbero sbrogliarsi diverse situazioni in tal senso.

La stagione dei rinnovi partirà con la firma dell’uomo ‘centrale’ del progetto Milan. Ovvero mister Stefano Pioli, apprezzato da società e ambiente e ormai prossimo al prolungamento. Tutto già decretato per il suo rinnovo fino a giugno 2024, come premio al suo lavoro certosino, che sta portando frutti enormi.


Leggi anche:


Non solo Pioli: anche Romagnoli e Ibra verso l’accordo

Il rinnovo del tecnico dovrebbe essere annunciato al più tardi sul finire della prossima settimana, attendendo gli impegni fondamentali che il Milan avrà sul campo tra Firenze e Madrid nei prossimi giorni. Si parla anche di un aumento di stipendio: dai 2,5 milioni percepiti attualmente a 3-3,5 milioni netti.

Pioli farà da traino ad altre situazioni. La più ostica sembra quella di Alessio Romagnoli, in scadenza a giugno. Ma i dialoghi di ieri tra il Milan e l’agente Mino Raiola fanno ben sperare. Il club ha proposto un rinnovo con cifre a ribasso e sembra che il capitano sia disposto a venire incontro a tali condizioni, vista la volontà di restare ancora a lungo al Milan.

Entro Natale il Milan vuole regalarsi altre grandi firme. Per esempio quella di Zlatan Ibrahimovic, pronto a legarsi ancora un anno ai rossoneri. L’obiettivo è quello di giocare il Mondiale 2022 da protagonista, dunque di mettersi a disposizione per almeno un’altra stagione.

Infine toccherà a coloro che sono in scadenza nel 2024, ma che il Milan vuole blindare per evitare percorsi delicati. Theo Hernandez, Ismael Bennacer e Rafael Leao. C’è già un principio di accordo per tutti e tre i calciatori, ma entro fine anno i rinnovi dovranno essere formalizzati e celebrati.