Florenzi: “Leao è la stella del Milan, Ibrahimovic un campione assoluto”

Alessandro Florenzi è tornato a parlare ai microfoni di Skrill. Il laterale rossonero ha rilasciato dichiarazioni rilevanti su Ibrahimovic e Leao

Arrivato al Milan in estate, Alessandro Florenzi sta faticando ad inserirsi al meglio nella tattica moderna di Stefano Pioli. Le sue prestazioni continuano a non convincere, complici anche alcuni infortuni. Il tecnico rossonero lo ritiene comunque una pedina importante.

Alessandro Florenzi
Alessandro Florenzi (©LaPresse)

La sua esperienza e la sua ottima duttilità possono essere molto utili a questo Milan, ma si spera che al più presto riesca ad affermare tutto il suo potenziale. Nel frattempo, Florenzi ha comunque dimostrato grande attaccamento alla maglia. Le sue interviste sono una costante di fiducia e orgoglio nei confronti del Milan.

Nell’ultima, rilasciata per Skrill, l’ex Roma ha elogiato al meglio Rafael Leao e Zlatan Ibrahimovic, esprimendo la gioia di poter giocare con calciatori di tale livello. Partendo dal portoghese, Florenzi si è così espresso: “La stella del Milan in questo momento? Se devo fare un nome, per età, potenziale e caratteristiche tecniche e fisiche dico Rafael Leao. Ha tutto quello di cui ha bisogno per diventare un calciatore super”.


Leggi anche:


Mentre su Zlatan, Ale ha espresso tutta la sua ammirazione: “Ibra è un vero fenomeno. Un calciatore incredibile. Allenarsi con lui ti fa capire come riesca ad essere sempre al top anche a 40 anni. È sicuramente tra i giocatori più forti al mondo, sia per quello che ha vinto e sia per la sua leadership, carisma e mentalità vincente che porta alla squadra. Da sempre il 100%, anche in allenamento, e ti spinge a fare lo stesso”.

Infine, Florenzi, parlando di campioni, non poteva non menzionare Mbappè, suo ex compagno al PSG: “È uno dei giocatori più forti al mondo. Sono stato fortunato a giocare e allenarmi con lui. Ha un potenziale pazzesco, l’età è tutta dalla sua parte. Può diventare il numero uno in assoluto, e se un giorno venisse a giocare in Serie A sarebbe un grandissimo colpo per qualsiasi squadra”.