“Raiola mi voleva uccidere”: Ibrahimovic svela un retroscena

Ibrahimovic ha raccontato un episodio particolare che gli capitò con Raiola e il Manchester United.

Recentemente è uscito il libro intitolato Adrenalina nel quale Zlatan Ibrahimovic ha raccontato diversi momenti importanti della sua vita e della sua carriera calcistica. Sicuramente l’opera autobiografica venderà molto, perché lo svedese ha tanti aneddoti interessanti da svelare.

Ibrahimovic Raiola Mino
Zlatan Ibrahimovic e il suo agente Mino Raiola (©Getty Images)

L’attuale attaccante del Milan nel libro ha raccontato un retroscena che riguarda il suo trasferimento al Manchester United nell’estate 2016: «Ero così stanco della lunga trattativa – racconta – così ho deciso di scrivere un post su Instagram». Ibra annunciò il suo passaggio ai Red Devils, ma fu un errore farlo e Mino Raiola non ne fu felice: «Non puoi fare annunci simili – spiega – se la trattativa non è definita. Raiola voleva uccidermi, quell’annuncio fu solo colpa mia»

Zlatan rivela che il Manchester United si arrabbiò molto, anche perché aveva investito molto sull’annunciare il suo ingaggio: «Ed Woodward, allora vicepresidente, mi disse che avevo rovinato un piano promozionale da cinque milioni di sterline. Avevano programmato una campagna a sorpresa e una presentazione con effetti speciali alla Hollywood. Ho rovinato tutto con un aggiornamento sui social media».

Il bomber scandinavo si è dispiaciuto per quel fatto, anche se non ha potuto fare nulla per rimediare. Ha cercato di dare il suo massimo in campo, realizzando 29 gol in 53 presenze con la maglia dei Red Devils. Degli infortuni lo hanno ostacolato durante la sua unica esperienza in Premier League, però i numeri rimangono buoni.