Sky – Milan, colpo Botman: l’ostacolo è… il Lille

Negli studi di Sky Sport 24 Manuele Baiocchini ha fatto il punto sulla trattativa per il difensore olandese e non solo.

Con l’inizio del mercato il Milan ha da ora la possibilità di andare a rinforzare la propria rosa. Maldini e Massara sanno che la squadra messa a disposizione di mister Pioli è già idonea, ma in caso di occasioni interessanti si proverà ad agire.

Sven Botman
Sven Botman (©LaPresse)

L’innesto di un difensore centrale è diventata la priorità per la dirigenza rossonera dopo il grave infortunio occorso a Kjaer. Con il danese out fino al termine della stagione, un elemento in più per assicurare una maggiore rotazione con Tomori e Romagnoli può servire. I nomi che sono stati fatti in queste settimane sono già diversi ma negli ultimi giorni sembra che tutte le indicazioni vadano sul classe 2000 del Lille, Sven Botman.

Con 37 presenze lo scorso anno è stato uno dei maggiori protagonisti nella vittoria della Ligue 1 e quest’anno ha attirato su di sé l’interesse di moltissimi club. Il Diavolo punta forte sul suo profilo e nelle ultime ore ha intensificato i contatti col club francese per chiudere già a gennaio, ma l’operazione, come fanno sapere a Sky, non è così semplice.

A riferirlo è il giornalista Manuele Baiocchini, noto inviato per la squadra rossonera, che negli studi di Sky Sport 24 al consueto appuntamento serale di mercato ha fatto il punto sulla trattativa fra il club rossonero e il Lille per il giovane olandese, e in generale sull’obiettivo difensore del Diavolo. Queste sono state le sue dichiarazioni: “Sven Botman è l’obiettivo numero uno ma anche quello più difficile. Il Lille ha poca voglia di venderlo. Il Milan lo vuole in prestito con diritto o obbligo di riscatto, ma non è fattibile al momento”.


Leggi anche:


Milan, poche chance anche per Diallo

Botman è in scadenza nel 2025 e il Lille effettivamente chiede 30 milioni per privarsi da subito del calciatore. Una cifra che il Milan non ha intenzione di spendere, quantomeno in questo momento. Manuele Baiocchini ha poi aggiunto una considerazione non da poco, non dando affatto per scontato l’arrivo di un difensore a Milanello nel mercato di gennaio: “Ma non è detto che i rossoneri prendano un difensore tanto per prenderlo, non avrebbe senso. Magari uno in prestito, no esperto, giusto per sostituire Kjaer. Diallo? Credo di no”. Il centrale del Psg era un altro nome circolato nei giorni passati, ma i dialoghi tra Maldini e Leonardo non hanno portato a nulla di fatto. La richiesta di 25 milioni è stata considerata troppo alta dal dirigente rossonero.