Massara si espone: “La verità su Conti, Botman, Leao e l’attaccante”

Massara nel pre-partita di Venezia-Milan ha parlato ai microfoni di Sky Sport: inevitabile menzionare il calciomercato.

Il club rossonero oggi è fortemente concentrato su Venezia-Milan, ma rinnovi e calciomercato sono sempre sullo sfondo. Ci sono tanti temi sul tavolo della dirigenza in questo periodo e presto ci potrebbero essere delle novità.

Massara Frederic
Frederic Massara (©LaPresse)

Frederic Massara è intervenuto ai microfoni di Sky Sport nel pre partita: «Conti alla Samp, trasferimento in via di definizione. Si potrebbe concludere domani, effettivamente».

Successivamente il direttore sportivo del Milan si esprime sul probabile arrivo di un difensore centrale: «Potrebbe essere quella la nostra priorità, essendoci stato l’infortunio di Kjaer e vista la situazione Covid. Ci faremo trovare . Botman? Ottimo giocatore, ma non credo che il Lille se ne voglia privare. Ci sono tante ipotesi sul tavolo, ne parleremo anche con il mister. Il mercato è ancora lungo».

Massara non esclude di prendere un centrale in prestito: «Sono possibilità da valutare attentamente, questo è un periodo incerto economicamente. Bisogna stare molto attenti e valutare ipotesi sostenibili come costi».

Poi si parla di Rafael Leao: «Molti margini di crescita, ha talento cristallino e qualità rare. È molto maturato, ha trovato continuità. Giocatore dal futuro luminoso e vogliamo costruirci il futuro della squadra. Stiamo lavorando con l’agente sul rinnovo, come facendo con altri per consolidare il Milan».

Si parla poi della fase offensiva, di un attaccante da prendere per l’immediato o per l’estate: «Dobbiamo monitorare quel ruolo e anche altri per il futuro. Per l’immediato no, anche perché abbiamo Pellegri e crediamo in lui. La proprietà si farà trovare pronta come ha sempre fatto se ci saranno delle opportunità».

Il rapporto coi calciatori  e il fatto che nessuno venga prima del Milan: «La società viene sempre prima, una società come il Milan viene sopra tutti noi. Le priorità del club sono quelle da portare avanti. Non facciamo la morale, ma portiamo avanti le nostre esigenze. Vogliamo essere competitivi, ma essendo sostenibili. Portiamo avanti questa politica e lo fanno anche altri club».