Milan-Spezia, probabili formazioni: le scelte in difesa, centrocampo obbligato

Pioli torna ad avere scelte obbligate almeno per quanto riguarda il reparto difensivo ed a centrocampo. Sulla trequarti c’è Brahim

Nuovo anno, stessi problemi per il Milan. Tanti giocatori infortunati, altri indisponibili per motivi vari. Insomma, la situazione non è delle migliori in vista dei prossimi impegni di campionato contro Spezia, Juventus e Inter.

Krunic e Pioli
Krunic e Pioli (©LaPresse)

Per questo la pausa per le Nazionali avrà quasi un sapore di liberazione per il tecnico emiliano, che proverà a recuperare qualche pedina. Ovviamente non parliamo di Fikayo Tomori, che dovrà rimanere ai box per 30 giorni circa dopo l’operazione in artroscopia al menisco mediale del ginocchio sinistro. E’ anche vero che Fik è un guerriero, e proprio come fece Maignan cercherà di velocizzare il più possibile i tempi di recupero: il suo obiettivo è il rientro con l’Inter il 6 febbraio. Difficile, ma non impossibile per uno come lui.

Pioli ovviamente ci spera, dato che anche l’altro centrale titolare, Kjaer, come ormai risaputo dovrà stare fermo fino al termine della stagione in corso. La speranza è quella di ritrovare quanto prima Alessio Romagnoli, ancora positivo al Coronavirus, che dovrebbe negativizzarsi nei prossimi giorni: potrebbe esserci con la Juventus. Se entro quella gara non dovesse arrivare un nuovo difensore dal mercato, non escludiamo che il tecnico rossonero possa continuare a dare fiducia ai due baby che tanto bene stanno facendo in questo momento di difficoltà: Kalulu e Gabbia.


Leggi anche:


Milan-Spezia, Florenzi in vantaggio su Calabria. Sulla sinistra Theo-Leao

Oltre alle indisponibilità appena elencate, contro lo Spezia mancherà anche Sandro Tonali a centrocampo. Per cui Pioli avrà ben due reparti senza i titolari fissi di questa squadra: Tomori-Kjaer in difesa, Tonali-Kessie (e Bennacer) a centrocampo. Il franco ivoriano e l’algerino sono ancora impegnati in Coppa d’Africa. Per cui, almeno fino alla mediana, non ci sono grossi dubbi su chi scenderà in campo lunedì pomeriggio contro lo Spezia di Thiago Motta.

Maignan in porta, che ha smaltito il fastidio alla coscia che aveva spaventato ulteriormente i tifosi nel match di Coppa Italia contro il Genoa. In difesa ci sarà ovviamente Florenzi e non Calabria, che è appena rientrato ad allenarsi in gruppo e avrà bisogno di tempo per rimettersi al pari dei compagni dal punto di vista atletico. Kalulu e Gabbia i due centrali, a sinistra Theo Hernandez che indosserà ancora la fascia da capitano. In mezzo tocca a Krunic e Bakayoko, che avranno un compito fondamentale: non far sentire troppo l’assenza di Tonali. In attacco spazio a Ibrahimovic, alle sue spalle dovrebbero esserci Saelemaekers (con Rebic che non è apparso ancora al top), Brahim Diaz ed ovviamente Rafael Leao, che sulla fascia sinistra dovrà creare i pericoli maggiori per la difesa dello Spezia.

Per quanto riguarda lo Spezia di Thiago Motta, invece, non sembrano esserci molti dubbi sulla formazione che l’italo brasiliano manderà in campo dal primo minuto. C’è l’incognita Ferrer che fino a ieri si è allenato a parte, ma torna sicuramente Agudelo dopo la squalifica. Il tecnico dei liguri è sempre in bilico sulla panchina bianconera, per cui ci terrà a fare una bella figura alla Scala del Calcio.

Probabile formazione Milan (4-2-3-1): Maignan; Florenzi, Kalulu, Gabbia, Theo Hernandez; Krunic, Bakayoko; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Ibrahimovic.

Probabile formazione Spezia (3-5-2): Provedel; Amian, Erlic, Nikolaou; Gyasi, Maggiore, Sala, S. Bastoni, Reca; Manaj, Agudelo.