PSG, un altro super colpo in estate | Ci guadagna anche il Milan!

Il Paris St. Germain si fionda sul trequartista per la prossima stagione. Un affare per tutti, probabilmente anche per il Milan.

Per molti è la squadra da battere in Europa, anche in vista della fase finale di Champions League. Il Paris St. Germain mai come quest’anno vuole fare l’en-plein e diventare il club più prestigioso al mondo.

psg
Pochettino, Leonardo e Al-Khelaifi (©LaPresse)

Non pago della presenza di fuoriclasse come Messi, Neymar o Mbappé, il PSG è già al lavoro per arricchire la propria rosa e renderla ancor più qualitativa in vista della prossima stagione.

Probabile che la squadra di Mauricio Pochettino perda in estate il talento di Angel Di Maria. L’argentino è in scadenza di contratto e potrebbe prendere altre strade. Per questo motivo la dirigenza parigina sta seriamente pensando ad un nuovo fantasista per la sessione di mercato estiva 2022.

La clausola sul contratto che favorisce il Milan

Secondo quanto riferito dall’Equipe, noto quotidiano sportivo francese, il PSG si sarebbe fiondato di recente sul trequartista brasiliano Lucas Paquetà. Una vecchia conoscenza di casa Milan, visto che il calciatore classe ’97 ha giocato in rossonero dal gennaio 2019 al settembre 2020, alternando prestazioni convincenti a periodi di magra.

Oggi Paquetà è uno dei leader del Lione, ma allo stesso tempo anche uno dei centrocampisti offensivi più apprezzati della Ligue 1. Inoltre è un pallino di Leonardo: il direttore generale del PSG lo volle fortemente al Milan, investendo 35 milioni di euro per lui. Ed ora potrebbe riprenderlo sotto la propria ala nel contesto parigino.

paqueta
Lucas Paqueta (©LaPresse)

Si parla dunque di un’offerta pronta da parte del PSG al Lione per avere il cartellino di Paquetà per la stagione 2022/2023. Una trattativa che in qualche modo interessa favorevolmente lo stesso Milan. Infatti nel contratto di vendita del calciatore al Lione i rossoneri si sono assicurati una percentuale sulla futura rivendita.

Il club di via Aldo Rossi ricaverebbe intorno al 15-20% della cifra incassata per la cessione del centrocampista brasiliano. Un’ottimo introito che in qualche modo andrebbe a compensare con la minusvalenza fatta dal Milan nel 2020, quando ha dovuto cedere Paquetà ai francesi per soli 20 milioni di euro, ovvero quasi la metà della cifra investita in precedenza.

Paolo Maldini resta dunque in attesa di riscontri, nella speranza che il suo vecchio amico Leonardo compia l’operazione dando indirettamente una mano alle casse rossonere. Il valore attuale di Paquetà si attesta sui 35-40 milioni di euro. Se fosse questa la cifra spesa, al Milan spetterebbe un incasso non inferiore ai 7-8 milioni.