Giudice Sportivo, cori razzisti a Ibrahimovic: Napoli multato

Arrivano le sanzioni e le decisioni disciplinari del Giudice Sportivo, dopo la 28.a giornata di Serie A giocatasi nel weekend.

Poco fa il sito ufficiale della Lega Serie A ha pubblicato le decisioni del Giudice Sportivo dopo l’ultima giornata di campionato, ovvero la numero 28.

ibra
Zlatan Ibrahimovic (acmilan.com)

Il Milan ha disputato l’ultimo incontro stagionale in casa del Napoli. Un match vinto ma sempre molto tirato e sentito, come ha dimostrato l’accoglienza da parte del pubblico di casa.

Non a caso oggi il giudice ha punito il Napoli calcio per colpa dell’atteggiamento irresponsabile ed irrequieto di una parte dei propri tifosi. Multa da 8 mila euro sia per il lancio di alcuni oggetti sul campo da gioco, ma soprattutto per alcuni cori di stampo razzista nei confronti di Zlatan Ibrahimovic.

Nel finale del match Ibra è stato preso di mira dalla solita stupida frangia della tifoseria, ricevendo cori irrispettosi che non sono sfuggiti all’orecchio degli arbitri e dei delegati della Lega a bordocampo.

Theo Hernandez salterà l’Empoli

Multa in arrivo anche per il Milan. Il club rossonero dovrà versare duemila euro per colpa di alcuni sostenitori, che domenica sera al ‘Maradona’ si sono esibiti nel lancio di un bengala all’interno del recinto di gioco.

Squalificato invece per un turno il terzino Theo Hernandez. Il litigio acceso con Osimhen nel secondo tempo è stato punito con l’ammonizione da parte del signor Orsato. Una sanzione che, vista la precedente diffida, gli farà saltare il match Milan-Empoli di sabato prossimo. Per Theo si tratta della quinta ammonizione stagionale.

Nessuna squalifica o multa invece per l’Empoli, prossimo avversario dei rossoneri in campionato. La squadra di Aurelio Andreazzoli potrà presentarsi a San Siro senza defezioni, a parte gli infortunati Haas e Marchizza. Entrambi non rientreranno prima del termine della stagione per via dei rispettivi stop alle ginocchia.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)