Milan, non solo con l’Italia: altri due rossoneri in campo nei Playoff Mondiali

Il Milan si allenerà nei prossimi giorni a ranghi ridotti a Milanello a causa dei tanti calciatori impegnati con le nazionali tra spareggi per la qualificazione ai Mondiali e amichevoli 

Una pausa per le Nazionali attesa da tempo e che, per la prima volta, da anni il Milan trascorrerà in testa alla classifica di Serie A. Tra spareggi playoff per i Mondiali e amichevoli, saranno tanti i calciatori rossoneri in campo tra giovedì 24 e martedì 29 marzo, in attesa del prossimo impegno del Milan che ospiterà il Bologna a San Siro, lunedì 4 aprile alle 20.45.

Algeria Mondiali
Algeria (La Presse)

Sandro Tonali e Alessandro Florenzi sono i due calciatori del Milan convocati dal c.t. Mancini nell’Italia attesa giovedì 24 al Barbera di Palermo dalla Macedonia. Un match secco, da dentro o fuori, che gli azzurri Campioni d’Europa in carica dovranno vincere per poi giocarsi il pass qualificazione nel match decisivo contro la vincente di Portogallo-Turchia. La certezza, in caso di passaggio alla sfida conclusiva, è che l’Italia giocherà certamente in trasferta, al Dragao di Oporto o a Konya contro Calhanoglu e compagni.

Tonali e Florenzi non saranno gli unici rossoneri che si giocheranno il Mondiale nei prossimi giorni. Oltreché nella zona Sudamericana, del Centronord America e dell’Asia dove si completeranno i vari gironi di qualificazione con i verdetti conseguenti, in Africa ci saranno cinque sfide che decreteranno le rappresentanti per Qatar 2022.

Milan, altri due rossoneri si giocheranno il Mondiale

Il format degli spareggi della zona africana è diverso da quello per l’Europa. Non si disputeranno, infatti, una “semifinale” e una “finale” bensì partite di andata e ritorno tra le dieci rappresentanti che hanno vinto i rispettivi gironi di qualificazione.

Ballo Toure
Fodé Ballo-Touré (©LaPresse)

Due delle cinque partite in programma coinvolgeranno altrettanti giocatori del Milan. Ismael Bennacer sarà in campo con la sua Algeria contro il Camerun in un match tra deluse della recente Coppa d’Africa. Qualificandosi, l’Algeria tornerà al Mondiale a 8 anni dall’ultima partecipazione a Brasile 2014. Stessa situazione per il Camerun che, al pari degli algerini, non era presente al Mondiale di Russia.

Negli spareggi playoff della CAF, ci sarà anche il remake della recente finale di Coppa d’Africa tra il Senegal e l’Egitto, vinta da Mané e compagni ai calci di rigore. Nel Senegal sarà presente nuovamente il rossonero Ballo Toure. Sia Senegal che Egitto erano presenti a Russia 2018, entrambe eliminate ai gironi.

Tra i cinque, i due spareggi che coinvolgeranno Bennacer e Touré sono sicuramente i più attesi e in più incerti. Entrambi decreterà l’eliminazione di una delle principali potenze calcistiche del continente. Negli altri tre spareggi della zona africana si affronteranno Ghana-Nigeria, Marocco-Repubblica Democratica del Congo (allenato dall’ex Inter, Hector Cuper) e Mali-Tunisia. Tra le 10 partecipanti, solo il Mali e la Rep. Democratica del Congo non hanno mai partecipato alla fase finale di un Mondiale.