Milan, non solo Origi: c’è un talento della Ligue 1 che stuzzica Maldini

Oltre ad Origi, il Milan pensa ad un altro attaccante per rinforzare il suo reparto offensivo. A riportarlo è Tuttosport…

Milan concentrato sul campo ma anche sul mercato. In attesa dell’esito finale del campionato, Maldini e Massara stanno già programmando il prossimo mercato estivo. I due dirigenti vogliono anticipare i tempi, in modo da evitare di incappare in sanguinose aste nella stagione calda.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Ecco perchè si è lavoro per chiudere gli accordi per Divock Origi, Sven Botman e Renato Sanches. Per i tre giocatori, tutti di grande fama e qualità, il Milan sta trattando ininterrottamente. Soprattutto l’attaccante belga del Liverpool, sembra ad un passo. Il club rossonero ha voluto bruciare le tappe, complice anche il gradimento del giocatore, per assicurarsi un parametro zero di tutto rispetto.

Origi vanta grande esperienza in campo internazionale, ma in generale quando si proviene da tanti anni in Premier League l’affidabilità è maggiore. Per il belga restano da definire gli accordi sull’ingaggio. Balla un milione tra le parti. Divock e il suo entourage richiedono 4 milioni di stipendio netto, mentre il Milan è fermo a 3,5 milioni.

La sensazione, come spesso ribadito, è che l’accordo si chiuda a 4 milioni di euro stagione, bonus inclusi. L’acquisto di Origi avrebbe il grande obiettivo di svecchiare il reparto d’attacco, con Zlatan Ibrahimovic ancora indeciso sul futuro. Lo svedese non vuole affatto mollare, ma sarà il suo fisico a parlare per lui. Diverse fonti affermano che Ibra sia pronto al rinnovo per un altro anno e ad uno stipendio ben inferiore, sui 2 milioni di euro. 

A prescindere che rimanga o meno, alla squadra rossonera serve un attaccante integro, che insieme a Giroud si possa alternare con più frequenza. Origi sembra essere il prescelto, ma secondo Tuttosport, il Milan non smette di seguire anche un altro profilo.

Milan, sguardo fisso in Ligue 1: il giovane nel mirino

Il quotidiano torinese, nella sua edizione odierna, ha scritto a chiare lettere che il Milan si tiene comunque dei possibili colpi di riserva se quelli prescelti non andassero a buon fine. Gli occhi sono puntati in Ligue 1. E quindi resistono i nomi di Maxime Estive e Saidou Sow se Botman non dovesse arrivare, così come quello di Seko Fofana nel caso l’opzione Renato Sanches fallisca.

Hugo Ekitike
Hugo Ekitike (foto Instagram)

Anche per l’attacco, Maldini e Massara guardano al campionato francese, e in particolare ad Hugo Ekitike del Reims. Il francese, di origini camerunesi, non è un nome affatto nuovo all’ambiente rossonero. Il Milan non ha smesso di seguirlo durante il corso della stagione, con il giocatore che ha messo a segno 9 reti e 3 assist sino ad adesso.

Ekitike potrebbe sembrare un talento simile al Leao arrivato nel 2019. Ottimo da punta centrale, sa destreggiarsi bene anche alla sinistra dell’attacco. Il suo valore di mercato si aggira attorno ai 20 milioni di euro, dato anche il contratto in scadenza nel 2024. Certo, il parametro zero sarebbe più conveniente, ma Ekitite potrebbe rappresentare un innesto di grande prospettiva.

È chiaro che il francese è una scelta di secondo piano, anche perchè il Milan ha già acquistato un giovanissimo a gennaio. Ed è proprio ancora da valutare cosa ne sarà di Marko Lazetic la prossima stagione.