Torino-Inter, rigore Belotti: svelato l’audio del Var

A Coverciano viene fatto ascoltare il dialogo tra Guida e Massa: il Var conferma che l’intervento è sul pallone

Qualche settimana fa ha fatto parlare tantissimo un episodio arbitrale avvenuto in Torino-Inter, gara poi finita 1-1. Al termine del match tutte le attenzioni si erano infatti spostate su un calcio di rigore non dato ai padroni di casa, ma apparentemente nettissimo.

Davide Massa
Davide Massa (©LaPresse)

Era il minuto 36′: Belotti si era liberato in area di rigore e stava per calciare. Proprio sul momento più bello l’attaccante del Toro è stato intercettato dal difensore nerazzurro, Andrea Ranocchia, ed è andato a terra. L’arbitro Guida giudica che l’intervento è regolare e fa cenno al Gallo di rialzarsi. L’interpretazione del direttore di gara viene però smentita da tutti i replay, che mostrano il contatto evidente tra le gambe dei due giocatori, per quello che è un calcio di rigore solare.

L’errore è clamoroso, e ancor più clamoroso è il fatto che il Var non sia intervenuto per correggere l’abbaglio di Guida. In quel caso al monitor c’era Davide Massa. Durante la conferenza stampa dell’Aia a Coverciano è stato quindi fatto ascoltare l’audio del dialogo fra i due arbitri, con Massa che invita Guida a far correre, confermando, incredibilmente, che l’intervento di Ranocchia sarebbe sulla palla.

Queste le parole del VAR: “Fammi vedere. L’ha presa la palla o no? Aspetta, aspetta…Sì ha preso la palla. Ha preso palla, vai! Ti confermo palla, prima palla e poi piede“. In sottofondo nell’audio di sente chi definisce l’errore come grave e imperdonabile, ma tant’è che rigore non è stato fischiato. Rocchi ha mostrato questo audio per far capire come “anche di fronte a un monitor l’arbitro istintivo sbaglia”.