Ibrahimovic a Binotto: “Nessuno è perfetto”, il motivo della battuta

Zlatan Ibrahimovic, ospite della Ferrari a Maranello. Una giornata in pista per l’attaccante del Milan che ha conosciuto i piloti Sainz e Leclerc e il team principal Mattia Binotto

E’ il sogno di ogni appassionato di Auto quello di recarsi un giorno a Maranello, casa della Ferrari, e provare su pista una monoposto di Formula 1 o una supercar del Cavallino. Tra chi ha sognato un momento simile ci sarà stato anche Zlatan Ibrahimovic, uno a cui i bolidi stradali piacciono eccome come dimostra l’ampio garage di Auto sportive e di lusso che si è costruito in carriera.

Zlatan ibrahimovic
Zlatan Ibrahimovic al volante di una Ferrari a Fiorano

Lo scorso 7 marzo, dopo la vittoriosa trasferta a Napoli, Ibrahimovic ha esaudito il suo sogno ed è stato ospitato a Maranello dalla Ferrari. Una giornata indimenticabile per Zlatan che ha avuto l’opportunità di testare una Supercar direttamente in pista. Prima del giro in solitaria, Ibra ha avuto modo di apprezzare le caratteristiche del circuito insieme a Carlos Sainz. Il pilota della Ferrari ha condotto l’attaccante rossonero tra rettilinee e curve di Maranello, a tutta velocità con tanto di derapata e successiva ripartenza, a scapito della tenuta degli pneumatici posteriori.

Un giro a quasi 300 km/h quello che ha coinvolto Ibrahimovic, uscito dall’Auto un pò frastornato. La conferma è arrivata dallo stesso Sainz che, intervistato da Sky, ha rivelato: “Zlatan è un ragazzo eccezionale, ci siamo divertiti un sacco ma dopo aver fatto un giro di pista ha avuto bisogno di dieci-quindici minuti di relax..” Meglio è andata a Ibrahimovic con Leclerc. Con il pilota monegasco, Zlatan ha vistato il museo di Maranello dove sono custodite alcune delle Ferrari che hanno fatto la storia della F1. Al termine della visita, poi, Ibra ha ricevuto un regalo molto prezioso ovvero la riproduzione dei pedali di una monoposto.

Ibrahimovic, il siparietto con Binotto

Prima della giornata in pista con i piloti, Ibrahimovic aveva varcato i cancelli di Maranello a bordo di una Ferrari. Appena arrivato al quartier generale della Rossa, Zlatan ha incontrato il team principal della Ferrari in F1, Mattia Binotto, al quale ha regalato una maglietta del Milan personalizzata con nome e numero.

Tra i due c’è stato anche un simpatico siparietto. Ibrahimovic, infatti, mentre regalava la maglia a Binotto gli ha detto: “Nessuno è perfetto…“. Il motivo della battuta è semplice. Il manager della Ferrari è un grande tifoso dell’Inter e ha replicato: “Non con il mio nome..” Alla fine, il regalo è stato accettato tra le risate di entrambi.

PER IL VIDEO DI IBRAHIMOVIC CON BINOTTOCLICCA QUI