Doppio colpo italiano: la strategia di Maldini

Doppio obiettivo tutto italiano per il Milan. Il club rossonero vorrebbe far crescere il numero dei calciatori nati nel nostro Paese: ecco le idee di Maldini e Massara

Cercasi italiani. Il Milan è sicuramente una delle squadre che più di altre investe all’estero. I prezzi fuori mercato da parte dei club chiamati a vendere e il Decreto Crescita, ha spinto la dirigenza a puntare su profili che non giocano in Serie A. La prossima estate, però, bisognerà fare i conti con le liste: servono calciatori cresciuti nei vivai italiani da affiancare a quelli cresciuti nel Milan, per non trovarsi in difficoltà fra qualche anno.

Paolo Maldini
Paolo Maldini (©LaPresse)

Ecco perché un paio di colpi azzurri sarebbero previsti da parte della dirigenza. Ancora oggi il calciomercato Milan sta continuando a parlare straniero: Divock Origi, Renato Sanches e Sven Botman sono i nomi in cima alla lista per rafforzare i tre reparti, di attacco, centrocampo e difesa.

Ma dal calciomercato estivo potrebbero arrivare almeno un paio di calciatori made in Italy. La prima idea è quella di riscatta Alessandro Florenzi.

L’esterno di proprietà della Roma ha davvero convinto tutti e il Milan si prepara ad investire su di lui: servono 4,5 milioni di euro, non certo una cifra così importante. Ma si guarda anche altrove.

Doppia idea per il Diavolo

Il Corriere dello Sport, in edicola stamani, rilancia l’idea Domenico Berardi. I numeri dell’attaccante del Sassuolo rappresentano una garanzia ma il prossimo 1 agosto compirà 28 anni. Difficile che il club rossonera di investire i 30 milioni di euro richiesti dai neroverdi.

Serve che il Sassuolo faccia un importante sconto. Il club della famiglia Squinzi è da sempre una bottega cara: ecco perché sarà difficile che venga incontro alle valutazioni fatte dal Milan, che non investirebbe oltre 15-20 milioni di euro.

Un altro profilo italiano che tanto piace al club rossonero è quello di Parisi. Il terzino mancino dell’Empoli ha convinto il Diavolo ad investire su di lui ma serve l’uscita di Ballo-Toure affinché diventi il nuovo vice Theo Hernandez.