Milan-Bologna, la probabile formazione di Pioli: tre ballottaggi da sciogliere

La Gazzetta dello Sport presenta la probabile formazione rossonera che lunedì scenderà in campo a San Siro contro il Bologna. 

Finalmente torna la Serie A! Dopo la sosta Nazionali, le squadre sono pronte a tornare in campo e consumare questo accesissimo finale di stagione. Il Milan di Pioli scenderà in campo nel posticipo del lunedì. Appuntamento a San Siro alle ore 20.45, contro un Bologna orfano di Sinisa Mihajlovic, purtroppo.

Stefano Pioli
Stefano Pioli (©LaPresse)

I rossoneri avranno l’obbligo di vincere e quindi conquistare i 3 punti per continuare a credere nel fatidico scudetto. La vittoria contro il Bologna potrebbe inoltre rappresentare un’occasione ancor più ghiotta per il Milan. Già, perchè Napoli e Inter (seconda e terza in classifica) dovranno disputare due scontri diretti di altissimo livello.

Gli azzurri incontreranno l’Atalanta domenica pomeriggio, mentre i cugini la Juventus di Allegri in serata. In base ai risultati, la squadra di Pioli potrebbe concedersi la possibilità di allungare in classifica e dar inizio alla volata scudetto. Però, appunto, sarà necessaria la vittoria contro gli emiliani, e quindi massima concentrazione e rispetto dell’avversario.

Il Milan ha riabbracciato ieri i tanti che erano partiti per gli impegni con le rispettive Nazionali, eccetto Bennacer che farà rientro oggi a Milano. Il gruppo è più solido che mai, e abbastanza in forma. La condizione fisica ottimale è uno degli elementi imprescindibili per questo finale di stagione.

Contro il Bologna servirà concretezza, sia dietro che in attacco. Stefano Pioli ha già cominciato ad ipotizzare l’11 titolare che scenderà in campo lunedì sera. I maggiori dubbi riguardano il reparto offensivo.

La probabile formazione del Milan: tre ballottaggi in attacco

Come riferisce oggi la Gazzetta dello Sport, Stefano Pioli è alle prese con dei ballottaggi in attacco in vista della sfida contro il Bologna. Pochissimi dubbi in difesa, invece, dove agiranno con tutta certezza Calabria, Kalulu, Tomori e Theo Hernandez. Il quartetto della retroguardia si è dimostrato assolutamente affidabile negli ultimi impegni, ed ecco che Pioli non ha la minima intenzione di ritoccarlo.

Per questo, Alessio Romagnoli partirà ancora dalla panchina. Nella mediana di centrocampo ci sarà invece spazio per Tonali e Bennacer. Occhio però ad un possibile inserimento di Kessie. Già, perchè Stefano Pioli deve ancora decidere chi schierare al centro della trequarti. Il primo ballottaggio è questo, Brahim Diaz o Franck? Al momento l’ivoriano è il favorito al posto da titolare.

Spostandoci sulle fasce, c’è un ballottaggio apertissimo. A destra, Pioli non ha ancora deciso se scegliere Alexis Saelemaekers o Junior Messias. Pare che il brasiliano sia in leggero vantaggio, ma ad oggi non si hanno certezze. Anche sulla sinistra c’è in corso una staffetta. Le ultime notizie ipotizzano di un Rebic titolare con Rafael Leao in panchina. Il croato ha lavorato tanto durante la sosta e lunedì potrebbe tornare alla titolarità dopo diverso tempo.

Pochi dubbi invece in attacco. Sarà ancora Olivier Giroud la prima punta titolare, galvanizzato dalle due reti messe a segno con la Francia. Per Ibrahimovic potrebbe esserci spazio a gara in corso.

Probabile formazione Milan (4-2-3-1) – Maignan, Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer; Messias/Saelemaekers, Kessie/Brahim Diaz, Rebic/Rafael Leao; Giroud.