Milan-Bologna 0-0, le pagelle: male Brahim, Leao non incide

Milan-Bologna 0-0, le pagelle: male tutto il reparto offensivo, Giroud sterile, Theo e Leao non sfondano. Bene i centrali, Brahim da dimenticare

Il Milan parte bene, con la giusta intensità e pressione ma dopo qualche minuti concede campo al Bologna che attacca con tanti uomini. Sono più i tiri dei felsinei che quelli dei rossoneri nella parte centrale del primo tempo. Maignan vola per togliere dall’incrocio un bel tiro di Barrow, ma anche il Milan va vicino al vantaggio. Soprattutto sulle palle inattive, prima Kalulu non trova la sponda a pochi passi dalla porta, poi Theo con una sassata va vicino al gol della domenica. L’occasione più grande è per la testa di Giroud, fermato solo da un grande intervento di Skorupski.

Milan-Bologna
Milan-Bologna (LaPresse)

Secondo tempo con più occasioni. La prima è per Leao che si fa ribattere il piazzato sul primo palo, poi Calabria va a centimetri dal gol su contropiede servito ancora dal portoghese. Tantissime le conclusioni verso la porta dei rossoneri, che non trovano la rete e si fermano, sprecando una grande occasione per allungare in classifica.

Milan-Bologna, le pagelle

Maignan 6: Molto impegnato nel primo tempo, splendido riflesso su un tiro di Barrow destinato all’angolino

Calabria 6: Bene in marcatura su Dijks, scomodo cliente, attivo anche in fase offensiva spreca da buona posizione una bella sponda di Giroud. Anche nel secondo tempo sfiora il gol con un rasoterra che finisce a un dito dal palo (Florenzi 75′ sv)

Kalulu 6: Solita gara di grande dedizione in tandem con il compagno di reparto, argina bene le avanzate degli attaccanti bolognesi.

Tomori 6: Non facile la marcatura su Arnauthovic, che quando si accende crea pericoli. Importantissimo l’intervento con la punta in chiusura su uno degli ultimi attacchi del Bologna del primo tempo.

Theo Hernandez 6: Dopo le prime folate si concede qualche errore, forse infastidito per una serie di mancati fischi arbitrali. Prova il tiro da fuori in più occasioni, andando anche vicino al bersaglio grosso.

Tonali 5: Inizio a rilento, la sua gara non decolla mai. Più assente dalla trama di gioco, sbaglia inusualmente tanto anche con la palla tra i piedi.

Bennacer 6,5: Il solito padrone del centrocampo rossonero, intercetta un’infinità di palloni e detta i tempi, facendo ripartire l’azione e manovrando con qualità (Kessie 70′sv).

Messias 5: Partita abbastanza anonima del brasiliano, che non riesce mai a creare pericoli sulla fascia sinistra (Rebic 45′ 6: prova a suonare la carica con cattiveria nel secondo tempo, impreciso nell’ultimo passaggio o conclusione come tutti i compagni questa sera)

Brahim Diaz 5: Partita di voglia nel primo tempo, troppo inconcludente nel secondo dove non incide e quasi si nasconde durante gli attacchi del Milan, uscendo dalla partita.

Leao 5,5: Prova a entrare in partita con le sue accelerate, ma calcia alle stelle da ottima posizione il possibile gol del vantaggio. Secondo tempo ancora di poca qualità nel momento clou

Giroud 5,5: Qualche errore palla al piede, puntuale di testa. Prima apparecchia per Calabria che spreca calciando alto, poi con due incornate sfiora il vantaggio (Ibrahimovic 70′ sv )