Milan-Bologna, le pagelle della Gazzetta: Messias il peggiore, bocciato Leao

Il Milan non riesce a superare in casa il Bologna: diverse insufficienze nei rossoneri da parte del quotidiano italiano La Gazzetta dello Sport

Arriva un brutto pareggio a San Siro per il Milan di Stefano Pioli contro il Bologna. 0-0 il risultato finale in un Meazza quasi totalmente esaurito. Un po’ di delusione al termine del match, anche se resta il primato in classifica ma le inseguitrici si avvicinano notevolmente e mettono molta pressione ai rossoneri.

Junior Messias durante Milan-Bologna
Junior Messias durante Milan-Bologna (©LaPresse)

Contro squadre che si difendono con tutti gli effettivi il Milan fa una fatica immane a segnare. Nelle tre precedenti vittorie consecutive erano arrivati degli 1-0 nonostante i tanti tiri verso la porta avversaria. Bisogna fare qualcosa in più in questo rush finale di campionato se si vuol mantenere la prima posizione in classifica. Altrimenti, si fa dura. La Gazzetta dello Sport, come al solito, ha pubblicato le pagelle della partita giocatasi ieri sera. Diverse insufficienze, seppur di poco, ma nessuno oltre il 6,5. Questo la dice lunga su quella che è stata la partita.

I migliori di ieri secondo la Gazzetta

Come spesso accade in quest’ultimo periodo, è Ismael Bennacer il migliore in campo dei rossoneri. L’algerino, nonostante i centoventi minuti giocati solo pochi giorni fa con la sua Nazionale, è stato l’uomo che più di tutti a provato a dare la scossa, pur non riuscendoci: 6,5 per lui. Sufficienza anche per tutto il reparto difensivo. Calabria e Theo Hernandez avrebbero potuto fare qualcosa in più, il primo in quell’azione poi sfumata proprio con un suo tiro sul fondo nel secondo tempo, il secondo invece ha voluto portare troppo la palla perdendo spesso l’attimo giusto per servire i compagni.

Anche per Maignan arriva un 6, bravo soprattutto nel primo tempo. Difficile la parata su Barrow, lui si fa trovare pronto. Inoperoso nella ripresa. L’unico voto positivo (6) nel reparto offensivo se lo prende Olivier Giroud, uno dei pochi ad impensierire seriamente Skorupski (il migliore dei suoi).

I peggiori del Milan nelle pagelle della Gazzetta

Diversi 5,5 nelle pagelle redatte dal quotidiano. Brahim Diaz, Rafael Leao, Ibrahimovic, Rebic, Kessie: tutti bocciati seppur di poco. In effetti, nessuno di loro è riuscito ad incidere. I subentrati non sono stati in grado di dare la scossa che sarebbe servita. Il voto più basso della serata se lo prende, meritatamente, Junior Messias.

Non si è praticamente mai visto nella prima frazione di gara, non è mai riuscito a saltare il diretto avversario. 4,5 per il brasiliano, sostituito da Pioli all’intervallo. L’ultimo voto lo riserviamo proprio al tecnico emiliano, anche per lui arriva un 5,5. Poteva fare qualcosa in più con le sostituzioni, magari cambiando modulo e togliendo Brahim Diaz invece che Giroud con l’ingresso di Ibrahimovic.