Milan, dall’attacco niente più gol: il dato è clamoroso

La squadra di Pioli fatica moltissimo a segnare: da chi dovrebbero arrivare le reti arrivano solo delusioni da un po’ di partite.

Anche Torino-Milan ha confermato i problemi della formazione rossonera nel finalizzare. Da parecchio tempo realizzare gol sta diventando un grosso problema.

Rafael Leao
Rafael Leao (©Ansa Foto)

I ragazzi di Stefano Pioli sono al secondo 0-0 consecutivo e si tratta di un’altra brutta frenata nella corsa Scudetto. I giochi sono tutt’altro che chiusi, visto che i rossoneri sono ancora primi in classifica, però l’Inter si è avvicinata e ha anche una partita contro il Bologna da recuperare. Sono vietati nuovi passi falsi, però il trend recente non autorizza all’ottimismo sfrenato.

Se il Diavolo si sta confermando abbastanza solido a livello difensivo, con cinque clean sheet nelle ultime cinque giornate di campionato, è evidente che il problema è nella fase offensiva. Pur creando delle occasioni da gol, non si riesce a segnare. Zero reti negli ultimi due turni di Serie A e nelle tre precedenti ne è stata realizzata al massimo una per ciascuna partita. L’ultima volta che il Milan ha segnato due gol è stato il 19 febbraio nel deludente 2-2 contro la Salernitana in trasferta.

Leao, Rebic, Diaz, Saelemaekers e Messias: dove sono i gol?

A Pioli mancano le reti di chi dovrebbe farle. Il reparto offensivo è in grande difficoltà nel concretizzare le chance create. Da troppo tempo ci sono dei giocatori che non timbrano il tabellino.

  • Rafael Leao: ultimo gol il 25 febbraio;
  • Junior Messias: ultimo gol il 19 febbraio;
  • Ante Rebic: ultimo gol il 19 febbraio;
  • Zlatan Ibrahimovic: ultimo gol il 9 gennaio;
  • Alexis Saelemaekers: ultimo gol il 4 dicembre;
  • Brahim Diaz: ultimo gol il 25 settembre.

L’ultima rete di un calciatore del reparto offensivo è quella di Olivier Giroud in Napoli-Milan 0-1 del 6 marzo. Il centravanti francese non fa mancare impegno e sponde per i compagni, però non sempre viene servito nella maniera migliore. Anche a Torino non ha avuto palle buone da poter calciare verso la porta difesa da Berisha. Troppa imprecisione nell’assisterlo.

Le ultime vittorie del Milan sono arrivate grazie ai gol di Pierre Kalulu contro l’Empoli e di Ismael Bennacer contro il Cagliari. Un difensore e un centrocampista. Il settore avanzato della squadra può e deve fare di più. Lo Scudetto passa molto dalle loro reti ed è fondamentale sbloccarsi al più presto per tornare a vincere. Venerdì sera contro il Genoa a San Siro non si può fallire di nuovo.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)