Milan, Messias “Gol più importante della mia carriera. Siamo vivi”

Il Milan torna a vincere e lo fa davanti al proprio pubblico. 2-0 convincente contro il Genoa e primato in classifica ritrovato subito

E’ tornato il Milan! Secco due a zero al Genoa di Blessin, tre punti ritrovati davanti ad una fantastica cornice di pubblico. Risposta convincente dopo la vittoria dell’Inter contro lo Spezia, primo posto in graduatoria sempre però aspettando il recupero della gara dei nerazzurri sul campo di Bologna.

Junior Messias durante Milan-Genoa
Junior Messias durante Milan-Genoa (©LaPresse)

Si sapeva che contro il Genoa non sarebbe stato facile, e così è stato. E’ servita una prestazione di carattere, sicuramente non emozionante e bella da vedere, ma comunque efficace. Ai rossoneri bastano le reti di Leao nel primo tempo e di Junior Messias nei minuti finali della gara. Nonostante le tante defezioni, anche a gara in corso, i ragazzi di Pioli riescono a liberarsi dell’ostico Genoa. Una partita cominciata male già nel riscaldamento, quando Calabria è stato costretto al forfait a causa di un problema fisico.

Al suo posto dentro Gabbia, autore assolutamente di una gara positiva. Kalulu, spostato dunque nel ruolo di terzino, è stato protagonista del match con un assist al bacio per Rafael Leao. Nella ripresa poi lo stesso Gabbia ha chiesto il cambio per un fastidio muscolare (forse crampi), e così Pioli ha dovuto necessariamente inserire Krunic nel ruolo di terzino con Kalulu tornato a fare il centrale assieme a Tomori.

Nonostante le tante difficoltà il Milan è riuscito a tornare alla vittoria dopo due turni. Ancora zero alla voce “gol subiti”, come succede ormai da sei partite consecutivamente. Pensate: il Milan non segnava almeno due gol a San Siro dalla gara contro la Roma disputatasi ad inizio gennaio. Un piccolo segno a cui ora però bisogna dare continuità, a partire dal derby di martedì contro l’Inter valido per il ritorno della semifinale di Coppa Italia. Soddisfatti i più di 70.000 tifosi presenti al Meazza (record stagionale di presenze) che hanno salutato la squadra al fischio finale con la solita “ola” dei rossoneri. Pochi giorni per ricaricare le pile, da domattina subito testa all’Inter.

Al termine dell’incontro è intervenuto ai microfoni di DAZN Junior Messias. Queste le sue parole: “E’ il gol più importante della mia carriera. Oggi non era facile ma siamo stati bravi, abbiamo vinto e conquistato i tre punti. Siamo vivi e vogliamo lottare ancor di più. Non ho nemmeno visto il risultato dell’Inter, siamo concentrati su noi stessi. Dobbiamo continuare a lavorare in settimana, i risultati poi arrivano. Sono sereno, quando lavori bene le soddisfazioni personali arrivano. Tutte le partite adesso sono finali, le squadre in alto vincono sempre. Non importa il risultato, basta vincere”.