Romagnoli, nuovo summit in programma: ecco quando può firmare

Nuove conferme sulla possibilità che il futuro di Romagnoli venga deciso nei prossimi giorni: la strada sembra ormai tracciata.

Non solo Franck Kessie, che ha ormai firmato con il Barcellona, anche Alessio Romagnoli pare destinato a lasciare il Milan a parametro zero. La trattativa per il rinnovo non è mai decollata.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©LaPresse)

La dirigenza rossonera ha formulato un’offerta per prolungare il contratto in scadenza a giugno 2022, però non è stata accettata. Mino Raiola ha preferito ascoltare altre proposte per il suo assistito e la sensazione da tempo è che non ci siano speranze di vedere ancora il giocatore a Milanello nella prossima stagione.

Dopo le indiscrezioni sulla Juventus e su alcune squadre straniere, è emerso prepotentemente l’inserimento della Lazio. Romagnoli ha sempre tifato per il club biancoceleste e sarebbe felice di fare ritorno nella “sua” Roma, dove ha già indossato la maglia giallorossa. Avrebbe sicuramente più chance di giocare rispetto a Milano, dove ormai è una riserva.

Calciomercato Milan, Romagnoli verso la Lazio: firma a breve

Venerdì c’è stato un incontro tra la Lazio e l’entourage di Romagnoli per discutere delle condizioni del trasferimento. La richiesta è di circa 3,5 milioni di euro netti a stagione e il club capitolino ha offerto uno stipendio simile. Non c’è ancora l’accordo totale, ma l’obiettivo è quello di trovarlo presto.

Il quotidiano Il Tempo scrive che nei prossimi giorni ci sarà un nuovo summit per provare a chiudere l’affare. La Lazio punta ad arrivare alle firme dopo la partita contro il Milan in programma per domenica 24 aprile.

Alessio Romagnoli
Alessio Romagnoli (©LaPresse)

Una volta sistemati gli ultimi dettagli, commissioni incluse, il matrimonio tra Romagnoli e la società biancoceleste si potrà celebrare. L’operazione sembra essere molto vicina alla conclusione e trapela ottimismo dalle parti. Difficile che il trasferimento non si concretizzi, c’è la forte volontà del calciatore di tornare a giocare a Roma.

Il Milan è spettatore, non ha intenzione di aumentare la propria offerta per convincere il difensore a rimanere. Anzi, in queste settimane Paolo Maldini e Frederic Massara hanno lavorato su come sostituirlo. Non erano certamente casuali tutte le notizie arrivate su Sven Botman, centrale del Lille molto apprezzato dalla dirigenza. Contatti avviati da tempo, anche se la trattativa per la possibile cessione del club sta un po’ bloccando i discorsi.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)