Milan aritmeticamente in Champions League: quanto incassa il club rossonero

Con la vittoria di ieri sul campo della Lazio, il Milan ottiene aritmeticamente la qualificazione in Champions League per il secondo anno di fila

E’ una vittoria straordinaria quella ottenuta ieri sera dal Milan allo stadio Olimpico di Roma contro la Lazio di Maurizio Sarri. Non solo per l’importanza in se di tre punti che tengono ancora più che aperte le speranze per lo Scudetto. C’è infatti un altro motivo per cui il gol di Sandro Tonali assume una valenza davvero significativa.

Stefano Pioli sotto la Curva Sud dopo Lazio-Milan 1-2
Stefano Pioli sotto la Curva Sud dopo Lazio-Milan 1-2 (©LaPresse)

Il numero 8 rossonero ha difatti regalato al Milan la qualificazione alla prossima edizione della UEFA Champions League con quattro turni d’anticipo. Nella scorsa stagione, ve lo ricorderete benissimo, la stessa qualificazione fu sudata fino all’ultimo secondo dell’ultima giornata. Fu ottenuta grazie allo 0-2 a Bergamo nella trentottesima gara del campionato con la doppietta di Kessie su calcio di rigore.

Adesso la musica è cambiata, ed il Milan a quattro giornate dal termine ha già ottenuto il pass europeo ed è in piena lotta per lo Scudetto assieme all’Inter. Già questa situazione somiglia molto ad una vittoria importante per una società ed uno staff tecnico che hanno fatto tanti sacrifici in questi ultimi anni per cercare di riportare in alto il nome del Milan e ci stanno riuscendo alla grande. Non è però questo il momento giusto per accontentarsi e bisogna continuare a crederci. Intanto però la società si gode un bel gruzzoletto ottenuto da questa qualificazione così anticipata.

Quanto vale la qualificazione del Milan in Champions League: soldi da reinvestire

Sia Milan che Inter sono già tranquille sotto questo punto di vista, essendo certe dell’Europa nella prossima annata calcistica. Non è soltanto l’onore ad essere stato conquistato, ma anche una bella cifra che il club di via Aldo Rossi potrà reinvestire sul calciomercato. Che sia Elliott o Investcorp, al budget previsto per la prossima sessione estiva potrà essere aggiunta una bella somma che ripaga tutti i sacrifici fatti.

Si parte da una base standard di 15,64 milioni di euro per il bonus di partecipazione, a cui vanno aggiunti come minimo altri 5 milioni soltanto nel caso in cui i rossoneri dovessero qualificarsi al quarto posto in Serie A. Questa aggiunta deriva dal cosiddetto “market pool”. Bisogna poi addirittura aggiungere un’altra quota derivante dal ranking storico/decennale, che nella stagione in corso è valsa al Milan l’aggiunta di ulteriori 17 milioni di euro. Per quanto riguarda la prossima Champions, bisognerà capire quali squadre si qualificheranno in tutta Europa ma la cifra potrebbe essere molto simile a quest’ultima.

Parliamo di un totale già di 30 milioni di euro e passa. Per non parlare poi di quello che sarà l’incasso al botteghino per almeno le tre partite del girone che si giocheranno a San Siro.