Milan-Atalanta a rischio rinvio? Tutta colpa dei… vigili urbani

La gara contro la Dea, in programma il 15 maggio, potrebbe essere rinviata prima o dopo la data stabilità: la causa è uno sciopero a Milano

Al Milan mancano quattro gare per terminare questo lungo e pazzo campionato. E’ ancora tutto aperto in Serie A, con la lotta Scudetto che adesso sembra riguardare soltanto le due squadre di Milano: Milan, per l’appunto, e Inter, con quest’ultima che se dovesse vincere il recupero contro il Bologna si porterebbe in vetta alla classifica.

Atalanta-Milan
Atalanta-Milan (©LaPresse)

Detto questo i rossoneri hanno l’obbligo di crederci sino all’ultimo, così come ha detto Paolo Maldini nel post partita della gara contro la Lazio. Proprio il match contro i biancocelesti giocatosi ieri sera ha dato il là a nuova linfa per i rossoneri che sembravano ormai essersi rassegnati. Il gol di Sandro Tonali in pieno recupero ha ridato vivacità, speranza ad una piazza che si meriterebbe grandi gioie dopo anni bui e di sofferenza continua.

Le ultime quattro giornate di questo campionato saranno decisive in tal senso ma allo stesso tempo molto difficili. Il Milan affronterà domenica 1 maggio, nella festa dei lavoratori, la Fiorentina a San Siro, poi trasferta davvero molto insidiosa sul campo dell’Hellas Verona. Si torna al Meazza il 15 maggio per il big match con l’Atalanta di Gasperini per poi chiudere la stagione al “Mapei Stadium” di Reggio Emilia per la sfida al sempre ostico Sassuolo. Ci sono però dei dubbi sulla regolare disputa di una di queste gare, in particolar modo ci riferiamo a quella del 15 maggio contro l’Atalanta.

Milan-Atalanta, il 15 maggio c’è uno sciopero a Milano: i dettagli

La partita tra Milan e Atalanta potrebbe essere rinviata. Il motivo riguarda uno sciopero previsto a Milano proprio quel giorno da parte dei vigili urbani. La loro presenza è fondamentale in una partita di calcio per garantire che all’esterno dello stadio tutto vada liscio, soprattutto in quello che comunque sarà un derby lombardo tra i milanesi e i bergamaschi.

Sia il sindaco Sala che il prefetto Saccone sono stati avvisati della vicenda e presto dovrà essere presa una decisione definitiva. In caso di annullamento dello sciopero la gara potrà essere disputata tranquillamente alle ore 18 di quel giorno, in caso contrario la Lega Serie A dovrebbe cambiare la data spostando il match o al sabato precedente o al lunedì successivo in modo da garantire la presenza dei vigili urbani.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)