ML – Milan Primavera, Giunti verso l’esonero

Federico Giunti verso l’esonero dalla panchina dell’Under 19. La Primavera del Milan sembra già avere un nuovo allenatore. Per il prossimo anno si valuta un grande ex!

Una decisione che sembrava assolutamente inevitabile! Alla luce degli ultimi risultati, non poteva esserci altra sorte per Federico Giunti. Il tecnico è ad un passo dall’esonero dalla panchina della Primavera del Milan, e i motivi sono abbastanza palesi.

Federico Giunti
Federico Giunti (acmilan.com)

Nelle ultime 6 partite disputante in Primavera 1, i rossoneri hanno centrato la vittoria una sola volta, contro la SPAL. Nelle restanti cinque gare, soltanto sconfitte, e pure abbastanza pesanti. Disfatte che hanno fatto sorgere dubbi e riflessioni inevitabili, soprattutto perchè la rosa dell’Under 19 rossonera vanta un tasso tecnico parecchio notevole.

Ecco che per questo finale di stagione – mancano tre partite al termine – la dirigenza sembra aver deciso di sollevare dall’incarico Federico Giunti. Alla luce delle ultime riflessioni, è già stato scelto il sostituto e quindi il nuovo tecnico che proverà ad evitare la retrocessione al Milan Under 19. La squadra occupa attualmente il quartultimo posto della Primavera 1, a soli due punti dalla zona spareggio retrocessione.

Dovrebbe essere quindi Christian Terni a tentare di risollevare le redini della squadra. Una soluzione interna! Il tecnico in questione allena già da tre anni l’Under 18 rossonera, con la quale ha raggiunto ottimi risultati e traguardi. Secondo quanto appreso dalla nostra redazione, Terni avrà il compito di guidare la Primavera del Milan sino al termine della stagione, dopo di che si capirà se dare continuità al suo operato o cambiare allenatore.

Nelle ultime ore sembra aver preso campo l’ipotesi Ignazio Abate, il grande ex che in rossonero ha timbrato ben 306 presenze. Abate allena attualmente l’Under 16 del Milan, ed è ancora prematuro fare ipotesi sul possibile approdo sulla panchina della Primavera. Andrà prima valutato il lavoro di Terni. A fine stagione, come accennato, verrano tirare le somme. Certo è che Abate, a livello di carisma e immagine, potrebbe essere l’uomo giusto.