Fatal Verona, il ricordo di uno dei protagonisti: “Segnavamo ad ogni azione”

Le parole dell’ex portiere di Verona e Milan, ha ricordato la famosa sfida del ’73 e ha commentato il match di domenica

Domenica sera è in programma una sfida cruciale per il Milan in chiave scudetto. Gli uomini di Stefano Pioli faranno visita al Verona di Igor Tudor al Bentegodi e proveranno a superare un altro difficile ostacolo per arrivare al titolo.

Pizzaballa
Pizzaballa (©LaPresse)

Quasi cinquant’anni fa i veneti rovinarono la festa al Diavolo e uno dei protagonisti fu Pier Luigi Pizzaballa. Il portiere, nelle vesti di doppio ex della sfida, è intervenuto ai microfoni de l’Arena per ricordare quella partita e per commentare anche quella in programma nel week end. Queste le sue parole: “Il 20 maggio 1973 fa parte della mia storia di uomo e calciatore. Nessuno può dimenticare la “Fatal Verona”. Loro partivano favoriti ma quel giorno proprio non erano in campo e noi segnavamo a ogni azione. Quel 5-3 è rimasto scolpito nell’immaginario collettivo e ancora oggi è considerato uno degli episodi più bislacchi nella storia del calcio italiano”.

Da lì a poco il trasferimento in rossonero: “Un mese dopo il 5-3 sarei stato ceduto proprio al Milan. Se l’avessi saputo comunque non sarebbe cambiato nulla. Io andavo in campo sempre per vincere e rispettavo la maglia che indossavo”.

Pizzaballa ha poi concluso parlando anche della sfida di domenica, augurando il meglio al Diavolo per il finale di campionato: “Al Bentegodi non sarà facile per il Milan, anche perché il Verona è molto vivace. Rossoneri da scudetto? Spero che alla fine ce la facciano, sarebbe meritato”.