Via Ballo-Toure dal Milan: parla il possibile erede

Arrivano le parole di uno dei calciatori accostati al Milan: il nazionale è pronto per una nuova esperienza. Ecco le sue dichiarazioni

Il calciomercato del Milan potrebbe prevedere l’acquisto anche di un terzino mancino. Sarà chiaramente solo un’operazione di contorno ma in caso di partenza di Ballo-Toure, il club rossonero dovrebbe prendere un vice Theo Hernandez.

Ballo Toure
Ballo Toure (©LaPresse)

Il giocatore ex Monaco non ha certo entusiasmato. E’ vero che è difficile trovare spazio quando davanti hai uno dei migliori interpreti del ruolo ma il senegalese non è riuscito a rispondere presente quando Pioli lo ha chiamato in causa.

In Francia continua ad avere degli ammiratori e non è da escludere una sua partenza dopo solo una stagione.

Si guarda soprattutto in Serie A per trovare un sostituto, in caso di addio di Ballo-Toure. Sul taccuino di Massara e Maldini ci sono davvero tanti nomi.

C’è sicuramente quello di Parisi, che tanto bene sta facendo con la maglia dell’Empoli, e quello di Andrea Cambiaso, venuta fuori in questa stagione con la maglia del Genoa. Il giocatore di proprietà del Grifone ha dalla sua la capacità di giocare anche a destra.

Un altro giocatore che piace – stando agli ultimi rumors – è anche Aaron Hickey. E’ il più giovane di tutti, essendo solo un classe 2002 ma ha già maturato un’esperienza importante con la maglia del Bologna. Ha un contratto in scadenza nel 2024 e senza un rinnovo potrebbe esserci subito l’addio.

Le parole di Hickey

Il giocatore piace tanto anche all’estero, all’Arsenal. Proprio dall’Inghilterra arrivano le parole di Hickey  sul suo futuro: “Vedo molte chiacchiere, a volte i miei amici mi scrivono e mi dicono ‘di cosa si tratta? – afferma il giocatore scozzese ai microfoni di SkySports -. È bello sapere che c’è l’interesse di altri club, ti dà un po’ di fiducia ma bisogna tenere la testa bassa e concentrarsi sul calcio. Potrei voler sfidare me stesso e provare qualcosa di diverso e vivere un’esperienza diversa, ma chi conosce il futuro?”