Cessione Milan, RedBird aumenta l’offerta: i dettagli

Sembra che RedBird stia facendo sul serio per comprare il club rossonero: la vendita di Elliott a Investcorp appare in bilico in questo momento.

Il Milan si sta giocando una partita molto importante in campo: la conquista del 19esimo Scudetto. Ma ce n’è anche un’altra che si sta giocando fuori e che vede impegnata l’attuale proprietà, ovvero Elliott Management Corporation.

RedBird Capital Partners
RedBird Capital Partners, futuro proprietario del Milan?

Il fondo americano ha aperto alla cessione del club, prendendo in considerazione offerte superiori al miliardo di euro. In questi anni ha speso circa 700 milioni nell’asset rossonero e dunque intende guadagnarci, dopo aver riportato la squadra in Champions League e aver anche migliorato i conti del bilancio.

Com’è noto, era stata avviata una trattativa esclusiva con Investcorp, fondo del Bahrain. Sul tavolo una proposta da 1,18 miliardi. Tuttavia, l’atteso signing è slittato e c’è chi dubita che le parti arriveranno a un accordo totale per la compravendita della storica società calcistica. Questa situazione permette ad altri soggetti di farsi avanti per provare ad assicurarsela.

Cessione Milan, RedBird sorpassa Investcorp?

RedBird, società di investimento americana, si è a sua volta interessata all’acquisto del Milan. Detiene già l’85% del Tolosa in Francia ed è proprietaria di oltre il 10% del Fenway Sports Group, gruppo proprietario del Liverpool. Il fondatore è Gerry Cardinale, che ha lavorato a lungo in Goldman Sachs.

Secondo quanto rivelato oggi dal quotidiano Tuttosport, RedBird ha migliorato la precedente offerta e ha proposto a Elliott 1,1 miliardi di euro cash, senza nessun finanziamento o bond che possa gravare sul Milan. Un tipo di proposta che l’attuale proprietà rossonera potrebbe gradire maggiormente rispetto a quella di Investcorp.

Infatti, il fondo del Bahrain ha pianificato di spendere 800 milioni di equity (risorse proprie) e poi altri 400 da finanziare tramite un veicolo ancora non costituito. Un aspetto che nella trattativa può risultare decisivo. Inoltre, RedBird è già specializzato in aziende sportive, avendo investito in almeno venti operazioni in questo ambito. E ha creato oltre 20 miliardi di valore nelle sue proprietà sportive.

RedBird sta cercando seriamente di assicurarsi il Milan e sembra stia prospettando a Elliott dei piani decisamente interessanti per il futuro del club. Anche Investcorp ha grandi ambizioni, però la struttura finanziaria dell’offerta non pare convincere. Ad ogni modo, solo a fine campionato probabilmente si capirà davvero che il Diavolo cambierà proprietà o meno.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MilanLive.it (@milanliveit)