“Un centravanti veloce e implacabile”: così sarà assalto all’Europa

Le parole di Paolo Condò sul Milan dopo il successo contro il Verona. Il giornalista non ha dubbi su come migliorare la squadra per la prossima stagione

Il Milan supera l’ostacolo Verona e si avvicina al traguardo finale. I rossoneri hanno vinto in rimonta grazie alla strepitosa partita di Sandro Tonali e Rafael Leao. Sono stati loro a ribaltare il momentaneo vantaggio gialloblu firmato Faraoni.

Rafael Leao
Rafael Leao (©LaPresse)

Il giornalista, Paolo Condò, intervenuto sulle colonne de La Repubblica, ha così parlato del Milan: “Ja attraversato la sua casa delle streghe uscendone non solo indenne, ma irrobustito da una prova di forza di grande significato – afferma Condò – È stata la ditta Leao-Tonali, con due gol gemelli, a ribaltare a cavallo del riposo il vantaggio del Verona: aggiungeteci Maignan e Tomori, e avrete la spina dorsale di talenti superiori che si è messa al volante in questa primavera, e ormai vede il traguardo“.

Occhi puntati sull’attacco

Problema del gol – “Pioli ha liberato sul campo una formazione mentalmente leggera, che ci ha dato dentro dal primo minuto cercando di ovviare al suo unico e riconosciuto difetto, l’efficacia in zona-gol – prosegue Condò – Alla fine i tre iscritti a tabellino anche grazie al bravo Florenzi portano il totale a 64, quinto posto in graduatoria: le squadre d’alta classifica sono spesso complicate da migliorare, col Milan invece sarà facilissimo. Anche perché Tonali ha giocato e segnato come un satanasso.

Condò esalta Leao – “Immaginare un centravanti veloce e implacabile lì dove Leao manda i suoi bonbon è un esercizio che promette ottimi sviluppi anche in Europa. Leao, già: i dubbi sul fatto che il Milan e la Serie A possano nuovamente contare su un progetto di fuoriclasse si stanno diradando“.