Niente Milan, dalla Francia confermano: “Ha rinnovato”

Il gioiellino è stato accostato ai rossoneri negli ultimi giorni ma dalla Francia assicurano che rimarrà in Ligue 1

Dopo Coulibaly del Monaco, un altro talento della Ligue 1 che in questi ultimi giorni era stato avvicinato dai media al Milan è destinato a non essere un obiettivo per la prossima estate.

Lione
Lione (©LaPresse)

Anche in questo caso il giovane ha deciso di rinnovare con la sua squadra e di continuare nel campionato francese. Parliamo di Maxence Caqueret, classe 2000 dell’Olympique Lione. Il suo nome circolava in orbita rossonera ultimamente, col il club meneghino che è alla ricerca di un centrocampista centrale in vista della prossima stagione e che da sempre è attento ai gioielli provenienti dal campionato transalpino.

L’addio di Kessie ha portato la società ad aprire il casting per quel ruolo in mezzo al campo, con Tonali e Bennacer che molto probabilmente partiranno come titolare nella squadra di Stefano Pioli, almeno all’inizio. Serve almeno un altro giocatore importante a completare il reparto per rimpiazzare l’ivoriano e quello di Caqueret poteva essere un buon profilo, ma ogni ipotetico interesse è sfumato con la notizia di queste ore.

Caqueret rimarrà al Lione: piaceva ai rossoneri

Secondo le indiscrezioni che arrivano dalla Francia infatti, il centrocampista ha trovato l’accordo per il rinnovo di contratto con il Lione fino al 2026. La firma per ufficializzare il prolungamento è attesa nei prossimi giorni. La notizia è stata riportata da RMC Sport, ma era già nell’aria da qualche giorno perché il presidente dell’OL Aulas aveva anticipato tutto in un’intervista a l’Equipe: “L’estensione del contratto di Caqueret ha rappresentato una delle maggiori sfide di questa primavera. Dopo lunghe trattative sta per concludersi”.

Il giovane centrocampista era stato accostato al Milan nelle scorse settimane, ma è chiaro che a questo punto Maldini e Massara punteranno sul altri profili per rinforzare la mediana. Il nome di Renato Sanches resta sempre prioritario in questo senso e se ne saprà ovviamente di più fra un mese, quando finirà il campionato e si entrerà nel vivo della sessione estiva.