Futuro Gabbia: pronto a sostituire il top in difesa

Il difensore del Milan, che ha giocato poco, ultimamente, piace in Serie A. A fine stagione il centrale è pronto a fare le valigie

Sta prendendo forma il Milan della prossima stagione. Paolo Maldini e Frederic Massa, in queste settimane, hanno lavorato duro per riuscire a mettere le mani su nuovi giocatori, che possano rendere la squadra di Stefano Pioli, ancora più forte.

Matteo Gabbia
Matteo Gabbia (©LaPresse)

L’addio di Franck Kessie è certo e per sostituirlo, i rossoneri continuano a pensare a Renato Sanches. Come vi abbiamo raccontato, la trattativa con Jorge Mendes va avanti da tempo e le parti, negli ultimi giorni, si sono avvicinate. La fumata bianca è davvero ad un passo: contratto di 4 anni a 4,5 milioni di euro netti a stagione per il centrocampista.

Il portoghese si avvicina al Diavolo, come hanno fatto Divock Origi e Sven Botman, che hanno detto sì al Milan nei giorni scorsi.

L’olandese sarà un rinforzo costoso, circa 30 milioni di euro, che andrà a migliorare un reparto che dovrebbe perdere Alessio Romagnoli e che riabbraccerà un Simo Kjaer, che sarà reduce da un infortunio importante.

A proteggere la porta di Mike Maignan ci saranno sicuramente Pierre Kalulu, vera sorpresa di questo finale di stagione, e Fikayo Tomori, sempre più leader del Diavolo.

Dubbio Gabbia

I dubbi maggiori sono legati a Matteo Gabbia. Se alla fine Romagnoli dovesse decidere di rimanere in rossonero, alle condizioni del Diavolo, per il giovane italiano classe 1999sarebbe praticamente impossibile riuscire a trovare spazio e un addio sempre più certo.

Qualche settimana fa si era parlato della possibilità Real Betis per il classe 1999 ma la pista più percorribile resta quella italiana. Calciostyle rilancia l’ipotesi Torino per Gabbia. I granata, a fine stagione, perderanno Bremer e il rossonero sarebbe tra i calciatori più gettonati per sostituirlo. A gennaio era stata la Sampdoria a farsi avanti per Gabbia.